Spada fermato
|

Roberto Spada è stato fermato dai carabinieri | VIDEO

Roberto Spada è appena stato fermato dai carabinieri, in mezzo alle urla della gente di Ostia, per lesioni con l’aggravante mafiosa. L’aggressione ai danni di un giornalista Rai (Daniele Piervincenzi) e un operatore (una troupe del programma di Raidue Nemo) era avvenuta ieri sul litorale romano da parte del membro della famiglia che annovera alcuni esponenti condannati per mafia. Il fascicolo è stato affidato alla Direzione distrettuale antimafia. Tra le ipotesi investigative dunque non si tralascia il fatto che l’aggressione sia avvenuta ad Ostia, terra di clan, e all’interno eventuali modalità criminali.

IL FERMO DI ROBERTO SPADA NEL VIDEO DI REPUBBLICA.IT

LEGGI ANCHE > #Tuttiadostia per reagire all’aggressione da parte di Roberto Spada

Spada ha lasciato la caserma dei carabinieri di Ostia, dove era stato portato dopo essere stato fermato per l’aggressione nei confronti della troupe Rai. Le accuse nei suoi confronti sono quelle di lesioni aggravate e violenza privata con l’aggravante di aver agito in un contesto mafioso. Scortato dai militari, Spada è stato poi portato nel carcere romano di Regina Coeli

ROBERTO SPADA, INQUIRENTI VALUTANO CONTESTO MAFIOSO DELL’AGGRESSIONE

«Il fermo di Roberto Spada è la dimostrazione che in Italia non esistono zone franche». Lo dice il ministro dell’Interno Marco Minniti, che ringrazia la Procura della Repubblica di Roma e l’Arma dei Carabinieri.

Roberto Spada, domenica sera, giorno delle elezioni a Ostia, in una diretta Facebook sul suo profilo, dialogando con amici e parenti diceva: «So’ contento pe’ na cosa, che è finito sto scempio. Sta settimana m’hanno massacrato i giornalisti. So’ contento che e’ finita sta settimana, che è cinque (novembre, ndr). Li trovavamo da tutte le parti (i giornalisti, ndr)… davanti alla palestra… – diceva – giuro è stata una settimana massacrante… come se lo decido io la gente quello che deve fa’…». E ancora: «M’hanno preso a me come se so’ candidato, mortacci loro…», sempre parlando della stampa, annunciando di voler vedere Le Iene su Italiauno quella sera.

(Immagine da video di Nemo)