Un episodio dell’Ape Maia rimosso da Netflix perché compare un pene | VIDEO

di Redazione | 21/09/2017

La denuncia di una mamma preoccupata, Chey Robinson, ha fatto suonare il campanello d’allarme. E Netflix, che distribuisce le puntate del cartone animato, ha ritirato l’episodio. Stiamo parlando della famosissima Ape Maia, i cui disegnatori si sono «divertiti» a tracciare i contorni di un pene all’interno di una caverna frequentata dall’ignara protagonista del cartoon.

LEGGI ANCHE > La lotta della Turchia contro Puffi, Ape Maia e Spongebob

PENE APE MAIA, LA DENUNCIA DI CHEY ROBINSON

L’episodio incriminato è il numero 5 della prima stagione. Chey Robinson si è preoccupata di effettuare un semplice screenshot e di pubblicare la sua denuncia su Facebook. «State attenti a quello che fate vedere ai vostri bambini – ha scritto la donna – Non ho modificato le immagini in alcun modo, questa è L’Ape Maia, Stagione 1, Episodio 35».

PENE APE MAIA, LA STORIA DELL’EPISODIO

La stagione è andata in onda per la prima volta nel 2012, in occasione del centenario della nascita dell’ape più famosa tra i bambini (e non solo). Quindi, sono circa 5 anni che l’episodio – con tanto di messaggio subliminale – è in circolazione. La denuncia di Chey Robinson ha fatto immediatamente il giro del web, provocando reazioni indignate da parte degli utenti.

La pressione a cui è stata sottoposta Netflix, infine, ha causato l’immediata rimozione dell’episodio che, attualmente, non viene più distribuito dalla famosa casa di distribuzione di serie tv in streaming.

 

TAG: Ape Maia, pene