L’esame di maturità si ferma per il concerto di Vasco Rossi. Davvero

di Redazione | 16/06/2017

vasco rossi

L’esame di maturità si ferma per il concerto di una rockstar. Sembra una battuta. Ma è quanto accadrà tra pochi giorni a Modena, dove sabato primo luglio, a parco Ferrari, si esibirà Vasco Rossi. Nella città emiliana è attesa un ondata di fan del Komandante, è stato predisposto un mega piano sicurezza, e l’amministrazione comunale è pronta ad emanare anche un’ordinanza per consentire alle commissioni dell’esame di Stato per gli studenti di scuola media superiore di non programmare prove nel giorno del concerto. Dunque, il primo luglio non ci saranno gli orali in licei e altri istituti. Nel dettaglio l’ordinanza, che arriverà nei prossimi giorni, «riguarderà la scuola per consentire la chiusura del 1 luglio con le commissioni di esame, come è emerso da una riunione convocata dall’Ufficio scolastico, che programmeranno gli orali saltando la giornata di sabato».

CONCERTO VASCO ROSSI, STOP ALL’ESAME DI MATURITÀ

Altre ordinanze, per garantire la massima sicurezza, riguarderanno la vendita di bevande in vetro o in lattine, di superalcolici, la viabilità e il trasporto pubblico, il commercio abusivo.

L’evento è da record. Saranno migliaia i volontari impegnati per il primo soccorso in allerta. Con il concerto del primo luglio, grazie ai 220mila biglietti venduti, Vasco Rossi batterà il record mondiale di tutti i tempi come live a pagamento di un singolo artista.  Il primato di paganti è attualmente detenuto da Rio de Janeiro per gli Ah Ahin, con 198 mila persone, stabilito nel 1991. La rockstar di Zocca si esibirà su un palco di 150 metri con oltre 1500 metri quadrati di schermi e una scenografia in ferro.

(Foto Zumapress da archivio Ansa)