Legge elettorale, il tabellone svela il voto segreto. Caos in aula | VIDEO

di Gianmichele Laino | 08/06/2017

caos voto segreto

La presidente della Camera Laura Boldrini si accorge dell’errore e grida: «Fermatevi, è a voto segreto. È a voto segreto!». L’aula rumoreggia: è caos totale. Nella frenesia di un voto alla legge elettorale diventato all’improvviso incerto, succede che il tabellone di Montecitorio mostri come abbiano votato i deputati nel corso di uno scrutinio che doveva essere segreto.

LEGGI ANCHE: «Tedeschellum, la legge elettorale di PD e FI che truffa PD e FI»

IL VIDEO DEL CAOS VOTO SEGRETO

E la mappatura dell’aula non mente: i pallini verdi – quelli dei «sì» – sono quasi tutti di area M5S, mentre è sporadica la presenza di altri franchi tiratori nelle altre forze politiche che, alla vigilia dell’esame della Camera, erano favorevoli al cosiddetto sistema tedesco.

Furioso il Partito Democratico. Ettore Rosato, capogruppo alla Camera, attacca i pentastellati: «La vostra parola non vale niente». Ma i grillini si difendono, dicendo di aver dichiarato inizialmente di votare a favore dell’emendamento proposto dalla parlamentare di Forza Italia Micaela Biancofiore su cui i relatori avevano dato parere contrario. Chi faceva parte dell’accordo sulla legge elettorale, dunque, avrebbe dovuto votare «no».

Ora, la situazione è davvero incandescente. La Camera ha deciso di sospendere l’esame della legge fino alle ore 15.00. E c’è chi, dai banchi PD, chiede che si possano verificare le condizioni per andare avanti, altrimenti il testo verrà riportato nuovamente in commissione Affari Costituzionali. Le parole più dure arrivano dal relatore Emanuele Fiano: «La legge elettorale è morta».

(FOTO da account Twitter di Emanuele Fiano)