israele marijuana
|

Israele ha depenalizzato l’uso della marijuana

La marijuana è stata depenalizzata in Israele. Il governo ha depenalizzato l’uso ricreativo: con il consumo in pubblico non c’è più l’arresto ma una sanzione amministrativa sui mille shekel, 271 dollari (salvo recidiva). La vendita e la coltivazione rimarranno comunque dei reati penali.

ISRAELE DEPENALIZZA L’USO DI MARIJUANA

La legge deve essere ancora approvata dal parlamento e come ha sottolineato il ministro alla pubblica sicurezza Gilad Erdan ad Hareeetz ora si punta di più «alle cure terapeutiche piuttosto che all’aspetto penale» del fenomeno. Anche perché i base ai dati dello United Nations Office on Drugs and Crime, più del nove per cento della popolazione fa uso di cannabis. Ora per il consumo in luogo pubblico ci sarà una sanzione che verrà raddoppiata alla seconda violazione. La terza infrazione porterà alla libertà vigilata, si commuterà in reato penale solo alla quarta infrazione.
I soldi che saranno raccolti dalle multe andranno a finanziare l’istruzione e il recupero antidroga.
In base alla nuova legge se il minore viene individuato in possesso di marijuana sarà penalmente indagato solo se si rifiuta di prender parte a un programma di recupero. «Da un lato stiamo aprendo noi stessi al futuro», ha dichiarato il primo ministro Benjamin Netanyahu. «D’altra parte – ha aggiunto – abbiamo capito i pericoli e cercheremo di bilanciare le cose».

(foto copertina Pixabay)