Napoli, scoperta ragazza che spacciava droga con la sorellina di 7 anni

di Redazione | 22/02/2017

ragazza pusher

Spacciatori giovanissimi, in compagnia di fratellini. I carabinieri di Napoli hanno scoperto una ragazza di 17 anni che consegnava droga, nella zona del Pallonetto a Santa Lucia, nella città partenopea, insieme con la sorellina di appena 7 anni.

 

LEGGI ANCHE > Napoli, prete ai festini gay: il cardinale Sepe lo sospende

 

LA RAGAZZA PUSHER CHE CONSEGNAVA DROGA CON LA SORELLINA DI 7 ANNI

Secondo l’accusa, la adolescente partecipava a tutti gli effetti alla gestione di una piazza di spaccio, sia vendendo le dosi che consegnandole a domicilio e dava il suo aiuto alla madre, già arrestata per droga a gennaio. All’arrivo dei carabinieri la 17enne è fuggita sui balconi dei quartieri fino a rifugiarsi in un appartamento vuoto dove è stata poi bloccata ed arrestata.

I video investigativi immortalano la ragazza impegnata a consegnare droga a domicilio; si serviva di uno scooter. Dietro trasportava anche la sorellina di 7 anni, poi portata in una casa famiglia. È stata emessa una misura cautelare anche per un ragazzo 18enne già in carcere. Quando aveva 15 anni aveva ordinato l’incendio dello scooter di una donna che non pagava il pizzo per lo spaccio. Il ragazzo è anche accusato di una stesa, di aver sparato in aria, in pieno centro di Napoli, la notte del 7 settembre 2016.

(Foto generica da archivio Ansa)

TAG: Napoli