Sergio Pirozzi se la prende con Luigi Di Maio (poi chiarisce)

di Redazione | 30/01/2017

sergio pirozzi luigi di maio

Il sindaco di Amatrice, Sergio Pirozzi, se la prende con il vicepresidente della Camera, Luigi Di Maio. «C’è un certo mondo che fa speculazioni politiche – ha spiegato Pirozzi a Unita.tv – e questo non va».

LEGGI ANCHE:  Beppe Grillo contro il consigliere M5S in Liguria Francesco Battistini. Lui: «Deferito perché libero?»

SERGIO PIROZZI CONTRO LUIGI DI MAIO: «TOUR NEGLI ALBERGHI? SIAMO SERI»

«I parlamentari sono venuti qui nei primi giorni del sisma – ha aggiunto – per cercare di lavorare per migliorare la gestione dell’emergenza, ma oggi scopro di tour che mettono anche in cattiva luce il lavoro di tanti sindaci e di una classe politica che per la prima volta nella storia ha votato il decreto per il terremoto». In particolare il sindaco se la prende con il 5 stelle Luigi Di Maio: «Faccio nomi e cognomi: il vicepresidente della Camera Luigi Di Maio. Sta facendo un tour, nelle località di mare dove la gente è negli alberghi per recepire le istanze dei cittadini da far mettere nel decreto. Ma non ci prendiamo in giro, dobbiamo essere seri. Perché nei momenti di difficoltà ognuno di noi rappresenta le istituzioni, e come tali dobbiamo agire».

PIROZZI CHIARISCE CON DI MAIO

Il sindaco ha poi chiarito con una telefonata al vicepresidente della Camera dei Deputati. «Ho sentito al telefono il vicepresidente Di Maio e ci siamo chiariti», ha poi dichiarato Pirozzi. «Confrontandoci – ha aggiunto al Corriere – ho compreso il senso della sua visita tra i cittadini colpiti dal terremoto sulla costa adriatica e dell’entroterra, ed è stata un’iniziativa che aveva uno scopo costruttivo, ha incontrato i sindaci che rappresentano le istituzioni». «Torniamo a parlare dei problemi da risolvere ogni giorno, e chiediamo a tutte le forze politiche di starci vicino e lavorare tutti insieme per il bene dei cittadini colpiti dal sisma, che stanno vivendo un dramma reale»

(foto copertina FB Sergio Pirozzi)