Trump muro Messico
|

Trump dà il via al muro col Messico

Donald Trump firma un decreto esecutivo per avviare la costruzione di una nuovo muro col Messico per fermare l’immigrazione irregolare. Il presidente inizia il suo mandato con una delle sue più famose promesse elettorali. Trump aveva garantito che il Messico avrebbe pagato la barriera contro i migranti, ma vista la difficoltà a implementare questa misura la Casa Bianca ha preferito accelerare lo sblocco dei fondi federali per realizzare il muro.

Trump muro Messico

DONALD TRUMP AVVIA IL MURO COL MESSICO ANTI MIGRANTI

I primi giorni di mandato di ogni presidente americano sono caratterizzati dalla firma di diversi ordini esecutivi, una sorta di decreto legge che non ha bisogno dell’autorizzazione del Congresso, visto che sono regolamenti e non nuove norme, dal carattere fortemente simbolico. Dopo Obamacare, il congelamento delle assunzioni nell’amministrazione federale con l’eccezione dell’esercito, l’addio al TPP, le modifiche al Nafta e lo sblocco delle pipeline Donald Trump ha annunciato su Twitter un grande giorno per la sicurezza nazionale. Nella sua prima visita al dipartimento dell’Homeland Security il presidente firmerà diversi decreti esecutivi sull’immigrazione. Il più simbolico sarà la destinazione di risorse del bilancio Usa per edificare un nuovo muro contro gli immigrati alla frontiera col Messico.

IL MURO COL MESSICO, SPIEGATO

Tra gli Stati Uniti e il Messico esiste un confine lungo più di 3 mila chilometri. Una parte della frontiera è caratterizzata dalla presenza di barriere, reti di recinzioni e altre misure di protezione come telecamere per monitorare l’attraversamento del confine. Il muro edificato in passato dagli Stati Uniti non è continuo, ed è assai poroso, visto che per chi vuole attraversa la frontiera esistono vaste zone non protette. Donald Trump ha rilanciato, già in campagna elettorale, un progetto di legge del 2006, che aveva previsto di costruire una barriera di almeno 1200 chilometri. Per il presidente Usa il muro col Messico dovrà coprire tutto il confine, quindi esser lungo più di 3 mila chilometri, ed esser molto più alto e solido rispetto alla recinzione prevista inizialmente, e costruita in modo graduale in questi anni. Per completarlo però serviranno molte risorse, e di conseguenza sarà necessaria una legge del Congresso.

Foto copertina: profilo Facebook di Donald Trump