Carrie Fisher, infarto in aereo per la principessa Leia di Star Wars

di Redazione | 24/12/2016

Carrie Fisher infarto

Carrie Fisher ha subito un infarto mentre si trovava in aereo. Durante il volo da Londra a Los Angeles l’attrice americana, di 60 anni, è stata soccorsa dal personale di bordo poco prima dell’atterraggio nella città californiana dopo l’arresto cardiaco che l’ha colpita. Carrie Fisher è stata immediatamente trasferita in un ospedale di Los Angeles dove si trova in condizioni stabili.

CARRIE FISHER INFARTO IN VOLO

L’attrice di 60 anni, conosciuta al grande pubblico per aver interpretato la principessa Leia nella saga di Star Wars, era in stato di incoscienza quando è arrivato il personale medico a soccorrerla in aeroporto. Carrie Fisher è arrivata all’ospedale Ronald Reagan UCLA Medical Center in gravi condizioni, e ora si trova in terapia intensiva. Il fratello dell’attrice, Todd Fisher, ha spiegato a Reuters come la situazione di emergenza sembra essersi stabilizzata, anche se ciò non significa che ora si trovi fuori pericolo, come riportato nella nottata di sabato 24 dicembre.

CARRIE FISHER DI NUOVO PRINCIPESSA LEIA IN ROGUE ONE

Carrie Fisher, riferisce The Guardian, tornava da Londra dove aveva lavorato alle riprese di una nuova serie TV inglese. L’attrice in questi giorni è sui grandi schermi di tutto il mondo nel ruolo che l’ha resa celebre: la principessa Leia di Star Wars. Il rilancio della saga di George Lucas da parte della Disney ha offerto a Fisher la possibilità di interpretare di nuovo questo ruolo: l’anno scorso aveva avuto una parte importante nel settimo episodio di Star Wars, Il risveglio della Forza, mentre l’ultimo film, Rogue One, prevede per lei un piccolo ma importante spazio. Figlia di attori, Carrie Fisher ha avuto una carriera particolarmente tormentata dopo l’enorme successo di Star Wars alla fine degli anni settanta.