sandro donati
|

Doping: minacce a Sandro Donati, allenatore di Schwazer. Aperta indagine

La Procura di Roma ha aperto un fascicolo, al momento senza indagati e senza ipotesi di reato, in merito alle minacce denunciate da Sandro Donati, l’allenatore del marciatore Alex Schwazer, dopo alcune sue rivelazioni sul mondo del doping. Lo stesso Donati è andato a Piazzale Clodio dove è stato ascoltato dal procuratore capo Giuseppe Pignatone per oltre un’ora. «Ho presentato un esposto – ha affermato Donati lasciando la procura-, sarà poi la procura a verificare se ci sono elementi per procedere».

LEGGI ANCHE Sandro Donati: Alex Schwazer macellato dalla mafia russa del doping

SANDRO DONATI: «IMPORTANTE AVER ACCESO I RIFLETTORI DI DUE PROCURE»

L’allenatore del marciatore azzurro ha aggiunto che per lui «è importante aver acceso i riflettori» di due procure (sulla vicenda doping la Procura di Bolzano ha avviato una indagine) e della commissione antimafia su questa vicenda. «Oggi – ha dichiarato Donati- mi sento meno solo su questo fronte ma restano l’attitudine alla vendetta consumata in maniera subdola di quell’ambiente».

(foto ANSA)