Matteo Renzi ammette la sconfitta, ma non la disfatta: «Ho rottamato troppo poco»

di Redazione | 20/06/2016

Matteo Renzi risultati elezioni 2016

Matteo Renzi ha definito i risultati delle elezioni 2016 come una sconfitta, ma non come una disfatta. Benché il Pd sia sensibilmente calato nei capoluoghi di provincia amministrati, da 21 a 9, la tenuta di Milano e Bologna, e alcune inaspettate vittorie come a Varese sono indicate dal presidente del Consiglio come esempio di rottamazione vincente. Quella fatta dal M5S, il vero vincitore delle elezioni 2016.

MATTEO RENZI RISULTATI ELEZIONI 2016, IL GIUDIZIO DEL LEADER PD

Matteo Renzi si è confidato, come suo abitudine, con diversi giornalisti dei più importanti quotidiani nazionali per spiegare il giudizio del voto, prima di prendere posizione a livello ufficiale. Al Corriere della Sera il segretario del Partito Democratico rimarca come:

Abbiamo perso, c’è poco da dire. E vi dirò di più, quando ci battiamo coi grillini prendiamo la batosta. Renzi ha perso perchè non ha fatto abbastanza Renzi. Ho rottamato troppo poco. Devo mettere da parte la vecchia guardia

Su Repubblica Renzi cita come esempio di questa insufficiente rottamazione la sconfitta di Piero Fassino, storico leader della sinistra italiana, contrapposta ai successi di due giovani a Varese e Assisi. Città amministrate a lungo dal centrodestra, e vinte nelle elezioni amministrative del 2016 dal PD.

LEGGI ANCHE Ballottaggio sindaco 2016 a Milano: Beppe Sala è il nuovo sindaco

MATTEO RENZI RISULTATI ELEZIONI 2016, NIENTE DIMISSIONI

Per Matteo Renzi il risultato deludente delle elezioni amministrative non necessita di svolte politiche all’interno del Pd. La minoranza capeggiata da Bersani, Speranza e Cuperlo ha chiesto una convocazione immediata del congresso, e le dimissioni di Renzi dall’incarico di segretario del Partito Democratico. Una richiesta bocciata dal leader, che punta tutto sul referendum sulle riforme costituzionali. In caso di vittoria Renzi si sentirebbe rafforzato nel suo incarico di segretario, mentre se i no dovessero prevalere il suo addio sarà scontato.