Giornata della Terra
|

Giornata mondiale della Terra, 50 cose che puoi fare per salvare il pianeta ogni giorno

Giornata della terra: oggi si festeggia in tutto il mondo la Natura. Ma spesso, negli altri giorni dell’anno, non c’è questa attenzione nei confronti di ciò che ci circonda. Così Il quotidiano inglese The Guardian ha stilato una lista di 50 consigli per salvare il pianeta. Li abbiamo tradotti per voi nel giorno della Giornata della Terra.

GIORNATA DELLA TERRA: 50 COSE CHE PUOI FARE

Incarta i regali con del tessuto e una cravatta al posto del nastro. Entrambi sono riutilizzabili e decisamente più carini.

Fai compostaggio domestico per ridurre lo spreco che andrà in discarica.

Acquista il tuo alveare: senza api il pianeta resisterebbe solo 60 anni (e il miele fa bene alla salute).

Porta i pannolini sporchi in lavanderia. In Italia il servizio è ancora poco diffuso, ma si risparmia il 32% di energia e il 41% d’acqua.

Rallenta, guidare ad 80km/h ti fa risparmiare il 25% di carburante rispetto ai 110km/h.

Organizza le lavatrici con i tuoi coinquilini per non sprecare acqua con carichi semivuoti.

Spegni il riscaldamento e indossa un maglione.

Fai la doccia al posto del bagno.

Per portare il pranzo a lavoro usa contenitori riutilizzabili.

Quando devi sostituire gli elettrodomestici scegli quelli ad efficienza energetica superiore.

Compra lampadine fluorescenti. Durano otto volte di più e consumano molto meno.

Prendi i libri in prestito in libreria invece di comprarne nuovi.

Fai amicizia con i vicini, saranno un antifurto più efficiente rispetto alle luci di sicurezza ad alto consumo.

Ricicla l’olio dell’auto invece di buttarlo via, contiene piombo, nichel e cadmio.

Prendi la bici al posto dell’auto.

Quando sarà il momento, scegliete una bara di carbone biodegradabile, si risparmiano alberi.

Usa detersivi a basso contenuto di fosfati. Questi, infatti, una volta scaricati nella rete idrica stimolano la crescita di alghe abbassando i livelli di ossigeno e causando la morte di piante e pesci.

Compra a chilometro zero o, meglio, coltiva da solo il tuo cibo in modo che non venga sprecata energia nel trasporto.

Bevi birra biologica.

Usa gli impianti di riciclaggio.

Compra un’aspidistra, le piante aiutano a ridurre l’inquinamento.

Fai il grande passo e chiedi al tuo partner di andare a vivere insieme. In due si riduce il conusmo di luce e riscaldamento.

Offri o chiedi ad un collega un passaggio a lavoro, se non c’è nessuno di strada usa il car sharing.

Cucina per gli amici. Le grandi porzioni sprecano meno imballaggi e la cottura richiede minor energia rispetto alle porzioni singole.

Resta nel tuo paese per le vacanze.

Prepara al tuo giardino una sostanziosa colazione. Fondi di caffè e gusci d’uovo sono ottimi per il compostaggio.

Ripudia le buste di plastica, quelle di stoffa sono le migliori.

Dona la vernice avanzata ad un progetto comunitario. Gli inglesi ogni anno buttano più di sei milioni di litri di vernice inutilizzata.

Bevi acqua filtrata o del rubinetto. Non in bottiglia.

Compra uno stendino per i panni, le asciugatrici divorano energia elettrica.

Compra i cioccolatini in cioccolateria, così non sono incartati singolarmente.

Spegni i dispositivi elettronici invece di metterli in Standby.

Dipingi le pareti con colori chiari, necessitano di minor luce per essere illuminate.

Tira lo sciacquone solo se è realmente necessario. Una massima australiana recita “If it’s yellow that’s mellow, if it’s brown flush it down”.

Cena a lume di candela.

Isola la tua casa. Le pareti isolate tagliano del 60% la dispersione di energia.

Compra solo da aziende con politiche industriali eco-friendly. Boicotta le altre.

Godetevi il sole. I pannelli solari sono in grado di produrre una quantità di energia sorprendente. (E se lo dicono gli inglesi… ndr.)

Evita i viaggi in aereo. Producono il triplo di anidride carbonica rispetto al treno.

Coltiva piante da regalare agli amici, sono più belle dei fiori recisi.

Scegli una macchina con un convertitore catalitico a tre vie, riduce le emissioni di ossidi di azoto e idrocarburi del 90%.

Evita le veneziane, le tende pesanti trattengono il calore decisamente meglio.

Quando compri la birra ricordati di tagliare gli anelli di plastica che tengono insieme le lattine. Non sono biodegradabili e se finiscono in mare diventano una trappola per la fauna.

Porta la tua tazza in ufficio invece di utilizzare quelle di plastica.

Annulla l’abbonamento in palestra e inizia a correre.

Compra meno. Risparmi tempo, soldi e aiuti il pianeta.

E buona giornata della terra a tutti.