vaccino autismo
|

Qualche numero sul legame (che non esiste) tra autismo e vaccinazione trivalente

Abbandonare la vaccinazione trivalente non fa diminuire gli autistici bensì aumenta i casi di morte. A rivelarlo è il sito Truenumbers che cita le diagnosi di autismo tra i bambini nati negli anni tra il 1988 e il 1996 a Yokohama rapportati alla vaccinazione MMR (ovvero la cosiddetta “trivalente”).

LEGGI ANCHE: Andrew Wakefield e la ricerca su vaccino e autismo pubblicata (e cancellata) da Lancet

LA RICERCA SUI VACCINI E AUTISMO

A Yokohama si è preferito rinunciare a tale vaccinazione. Risultato? I casi di diagnosi del disturbo di spettro autistico non sono diminuiti, anzi sono aumentati. Il Giappone è l’unico Paese sviluppato dove il morbillo è ancora endemico. A dispetto di ciò che sostiene Andrew Wakefield, medico radiato nel 2010, ci sono altri studi che confermano l’assenza di legame. L’ultimo, quello condotto dai medici del Lewin Group, su 100mila bambini negli Stati Uniti. Come spiega anche Wired, secondo il lavoro, pubblicato sul Journal of the American Medical Association, il 2% dei bambini coinvolti nello studio (ovvero 1.929 casi), aveva un fratello o sorella maggiore con disturbo dello spettro autistico. Il 6,9% di questi (cioè 134) ha sviluppato la malattia durante lo studio. La cifra dei vaccinati? Circa l’86% dei casi analizzati.

(foto copertina PHILIPPE HUGUEN/AFP/Getty Images)