bambino migrante elegante
|

La foto del bambino migrante vestito elegante per il suo arrivo in Italia

«Vestiti elegante. Ci sarà una grande festa». La storia, raccontata da Francesco Viviano su Repubblica, è tutta dietro una foto. Un bambino congolese arriva in italia dopo aver affrontato il mare. Arriva in giacca e papillon. Ecco perché:

Quel bimbo congolese in giacca e papillon sbarcato da una delle navi di Frontex non lo dimenticherà mai. “Avrà 3 o 4 anni e si era fatto tutta la traversata dalla Libia vestito in quel modo. La madre che lo teneva per mano gli aveva detto che sarebbe stato il viaggio più importante della sua vita, sarebbero arrivati in un paese che li avrebbe accolti con una grande festa e dunque bisognava vestirsi eleganti. Dal Congo volevano arrivare fino in America, ma non sapevano neanche dove stessero sbarcando quando sono arrivati qui”.
Di bimbi cosi il vicequestore Marica Scacco, non ne ha più visti. Da dirigente dell’ufficio immigrazione, si occupa dell’accoglienza delle migliaia di migranti che hanno ripreso a sbarcare sulle coste siciliane, quasi 5mila negli ultimi 5 giorni. E proprio a Catania, già nei prossimi giorni sarà operativo l’hotspot che il Viminale ha previsto di aggiungere a quelli di Lampedusa, Pozzallo e Trapani e un altro, di imminente apertura, a Messina.

Migranti: Oim, 368 morti a gennaio nel Mediterraneo

Una sorta di gioco, come succede con il piccolo protagonista ne La Vita è bella con Benigni. Un gioco mentre si affornta l’orrore e l’enorme rischio del mare. La storia del piccolo migrante è diventata virale sui social:

TAG: Congo, migranti