Che fine hanno fatto i soldi di Gloria Rosboch?

di Redazione | 22/02/2016

Gloria Rosboch

Gloria Rosboch: le indagini non si fermano dopo la scoperta del corpo della donna dei giorni scorsi. Ora si cercano i soldi che Gloria Rosboch aveva affidato al suo aguzzino Gabriele Defilippi, ex studente che aveva sedotto la professoressa e le aveva chiesto quella cifra per costruire una vita assieme all’estero.

GLORIA ROSBOCH, DOVE SONO I SOLDI?

Ora gli inquirenti cercano proprio quei soldi. I 187 mila euro che Gloria Rosboch cercava di riottenere da Gabriele Defilippi. Ne parla Repubblica in edicola

Il movente in una cassetta di sicurezza. Verrà aperta questa mattina in una filiale di banca a Forno Canavese dove vive Roberto Obert, il complice di Gabriele Defilippi nell’omicidio della professoressa di Castellamonte. Defilippi, 22 anni, allievo di Gloria Rosboch, l’ha uccisa perché la donna, truffata, voleva indietro i 187mila euro che aveva consegnato a Gabriele nell’ottobre del 2014. Dove sono finiti quei denari? «Li ho dati a Roberto – ha risposto Gabriele confessando il delitto – perché lui è più esperto di me in queste cose. Li ha messi da parte e mi ha dato i primi 50mila euro per le mie necessità ».

Oggi quella cassetta verrà aperta

Cercano i 257 biglietti da 500 euro che dovrebbero essere rimasti nelle casse del complice.
I particolari dell’omicidio saranno chiariti negli interrogatori di convalida che inizieranno oggi al tribunale di Ivrea. I misteri non mancano. Il principale riguarda la dinamica del delitto. Un omicidio premeditato: «Ci siamo trovati al ristorante due sere prima», racconta Obert, «e Gabriele mi ha chiesto di trovare un posto per far sparire la professoressa. Non sopportava che lo avesse denunciato per truffa. Io gli ho indicato un posto in campagna ma non credevo che dicesse sul serio».

Invece sì.