Isabella Noventa ultime notizie
|

Isabella Noventa morta per un gioco erotico. La confessione di Freddy Sorgato: «Ho agito da solo»

Isabella Noventa è stata uccisa da Freddy Sorgato. L’ex fidanzato della donna ha ammesso la morte della cinquantenne che era scomparsa da Padova lo scorso 15 gennaio. Sorgato avrebbe anche detto di aver agito da solo: Isabella Noventa sarebbe morta a probabilmente causa di un gioco erotico finito male, a casa di Sorgato stesso.

ISABELLA NOVENTA: LA CONFESSIONE DI FREDDY SORGATO

Freddy Sorgato era stato arrestato due giorni fa insieme alla sorella Debora Sorgato e a Manuela Cacco: per i tre l’accusa era di omicidio premeditato in concorso. Nelle ore scorse Sorgato è comparso davanti al gip per l’udienza di convalida, dove avrebbe reso dichiarazioni spontanee. Secondo quanto riportato dal suo avvocato Massimo Malipiero, l’uomo, ex fidanzato di Isabella Noventa, avrebbe ammesso la morte della donna: «Ha parlato di un tragico incidente che ne ha provocato la morte e ha ricostruito gli ultimi momenti della di quella serata e di aver agito da solo». Sorgato avrebbe anche escluso il coinvolgimento di altre persone: per l’avvocato Malipiero, Sorgato è apparso «travolto da questa situazione e sotto shock. Io non l’ho mai visto freddo come riportato dalla stampa ma sotto shock». Secondo il legale potrebbe arrivare presto la svolta sul ritrovamento del cadavere della donna.

ISABELLA NOVENTA, DEBORA SORGATO: «IO NON C’ENTRO»

Debora Sorgato, sorella di Freddy, si è avvalsa della facoltà di non rispondere davanti al Gip di Padova Cristina Cavaggion, La donna, ha riferito ancora l’avvocato Malipiero, «ha reso una telegrafica dichiarazione dicendo che non c’entra nulla con la morte di Isabella Noventa».

ISABELLA NOVENTA: «HO INDOSSATO IL SUO GIUBBOTTO»

Più lunga invece la dichiarazione resa da Manuela Cacco, attuale compagna di Freddy Sorgato accusata di aver sviato le indagini indossando il giubbotto bianco che Isabella portava la sera della sua scomparsa. Alessandro Menegazzo, legale della Cacco, ha dichiarato: «Manuela ha raccontato la sua verità, quello che già aveva detto precisato, aveva chiesto a Freddy per quale motivo doveva indossare quel giubbotto bianco. Non sapeva che Isabella era morta. Da Freddy le è stato risposto semplicemente: “perché ho fatto qualcosa”». La sera della scomparsa di Isabella, una donna era stata immortalata dalle telecamere delle piazze di Padova con addosso un giubbotto bianco, lo stesso che indossava Isabella. Per l’accusa si trattava di un tentativo di depistaggio. «La dichiarazione di Manuela è stata lunga – ha detto ancora Menegazzo – Ha raccontato che quella sera era andata a casa di Freddy perché dovevano andare a ballare e non ha trovato nulla di strano. Non ha incontrato la sorella di Freddy, né ha notato nulla di strano. Lei era innamorata di Freddy».

(Photocredit copertina: ANSA)