Khalid Chaouki e la bufala (nella bufala) del violentatore di Colonia aiutato dal deputato Pd

di Redazione | 07/01/2016

khalid chaouki colonia

La vicenda delle molestie di Capodanno a Colonia arriva in Italia stavolta attaccando il deputato Pd Khalid Chaouki, via Twitter. “Tra i nordafricani che la notte di Capodanno hanno stuprato decine di donne a Colonia c’è Ismael Kabil, tunisino ex ospite di un centro espulsione di Trapani che era stato aiutato da Khalid Chaouki ad ottenere il permesso di rifugiato“, twitta un utente con tanto di post. Un fatto completamente inventato, dato che lo stupro in realtà è stato uno solo, non c’è ancora nessun fermato (e nei controlli fatti non c’è riconducibilità ai rifugiati) e sopratutto sia il deputato Pd che la persona indicata non sono minimamente coinvolte.

khalid chaouki colonia

LEGGI ANCHE: Charlie Hebdo, a un anno dalla strage

Il tweet è stato intercettato dal deputato stesso che ha minacciato querela.

Con tanto di insulti verso il deputato reo di aver una posizione favorevole all’accoglienza dei migranti…

khalid chaouki colonia