India
|

India: stuprata per vendetta dopo il risultato elettorale, 14enne si suicida

Una ragazzina di 14 anni si è suicidata in India dopo essere stata stuprata per vendetta in seguito alla vittoria della madre in un’elezione locale. Il fatto è accaduto nel distretto di Mirzapur, nel nord-est del Paese. La mamma era una candidata della forza di governo nell’area.

India
(ANSA/Credit Image: © Faisal Khan/Pacific Press via ZUMA Wire)

LEGGI ANCHE: Air India: tecnico muore risucchiato dal motore dell’aereo

INDIA, LA VIOLENZA ORGANIZZATA DAL CANDIDATO SCONFITTO

Secondo quanto raccontato dall’Indipendent la quattordicenne è stata vittima della “Panchayat poll rivalry”: due uomini l’hanno rapita e l’hanno stuprata lo scorso mercoledì in un campo. La madre ha denunciato il crimine insieme alla famiglia ma è stata spedita a casa con semplici assicurazioni verbali. La figlia, in risposta a quanto accaduto, si è impiccata in casa lo stesso giorno. I due responsabili della violenza sono stati arrestati. Il candidato del partito socialista nell’area, Arvind Sen, ha spiegato che i due sono parenti dell’uomo sconfitto alle urne dalla mamma della vittima. (Photocredit copertina ANSA/EPA/FAROOQ KHAN)

TAG: India