Obbligazioni subordinate, ecco chi verrà rimborsato

di Redazione | 23/12/2015

Quali risparmiatori verranno rimborsati del capitale perso? È questa una domanda che interessa migliaia di clienti delle quattro banche salvate per decreto dal governo che avevano investito il proprio denaro in obbligazioni subordinate. A quanto pare in mille riceveranno l’intera cifra investita, altri 1.500 invece una sola parte. Spiega Lorenzo Salvia sul Corriere della Sera:

A recuperare i loro soldi saranno quelle persone che avevano investito i loro risparmi in un modo chiaramente incongruo, considerato il loro profilo, a prescindere dal fatto che siano stati ingannati o siano stati solo sprovveduti. Pochi soldi ma concentrati in quelle obbligazioni subordinate che sono più rischiose delle altre, perché in caso di guai vengono rimborsate solo dopo aver soddisfatto gli altri creditori. Quanti saranno? Sui 10.559 risparmiatori che avevano comprato i bond delle quattro banche, dovrebbero rientrare di sicuro 1.010 persone: quelle che avevano un patrimonio inferiore ai 100 mila euro, di cui oltre la metà investito proprio in obbligazioni subordinate. Qualcosa indietro potrebbe ottenere anche una seconda categoria, ma i casi saranno pochi: 1.484 clienti che avevano sempre meno di 100 mila euro ma con un investimento in subordinate compreso fra il 30 e il 50%. Dovrebbero restare tutti fuori, invece, gli 8.065 clienti che avevano in banca più di 100 mila euro, con una quota di subordinate sotto al 30%. I dettagli per gli arbitrati saranno fissati nel decreto che il ministero dell’Economia dovrà emanare entro marzo, come previsto dalla legge di Stabilità. Ma non è ancora chiaro se servirà un secondo provvedimento per formalizzare il ruolo dell’Autorità anticorruzione guidata da Raffaele Cantone.

(Foto di copertina: ANSA / ALESSIO TARALLETTO)