Francia, il Front National stravince il primo turno delle elezioni regionali

di Redazione | 07/12/2015

Marine Le Pen, leader del Front National

«Il popolo si è espresso e la Francia ha sollevato la testa. Il Front National è il primo partito di Francia. È un risultato magnifico. È con queste parole che Marine Le Pen ha commentato lo straordinaria risultato della sua formazione alle elezioni regionali in 13 regioni francesi.

 

LEGGI ANCHE: Isis, cosa ha ottenuto la Francia dagli altri Paesi per la guerra contro i terroristi

 

FRANCIA: FRONT NATIONAL AVANTI IN 6 REGIONI SU 13 –

La destra radicale è andata ogni ogni previsione: Le Pen e il Front National non hanno conquistato solo 3 regioni al primo turno come pensavano gli osservatori, e nemmeno «quattro o cinque» come aveva detto di sperare la stessa leader. I risultati del primo turno storico danno l’estrema destra largamente primo partito di Francia con quasi il 30% dei voti e in testa in sei regioni. Nel dettaglio dopo il primo turno il partito nazionalista guidato è in testa in Provence-Alpes-Cote d’Azur, Languedoc-Roussillon, Alsace-Lorraine-Champagne-Ardenne, Centre-Val de Loire, Nord-Pas de Calais-Picardie, e Bourgogne-Franche-Comte’. I Repubblicani sono invece in vantaggio in Pays de la Loire, Normandie, Auvergne e Ile-de-France. I socialisti, infine, nettamente sconfitti, sono primi in Bretagne e Aquitaine-Limousin-Poitou-Charentes.

FRANCIA: FRONT NATIONAL AL 28%. REPUBBLICANI AL 27 –

Il Front National ha ottenuto complessivamente circa il 28% dei consensi ed ha quindi superato la coalizione della destra conservatrice dell’ex presidente Nicolas Sarkozy, che si è fermata intorno al 27%. In vista del secondo turno Sarkozy ha escluso qualsiasi alleanza con la sinistra per contrastare l’estrema destra. In ogni caso il partito socialista del presidente Francois Hollande, terzo con il 23% dei consenso, ha annunciato di ritirarsi al secondo turno in almeno due regioni chiave. Lo scopo dei Socialisti è quello di «fare argine» all’estrema destra. È innegabile il successo personale delle due candidate Le Pen, Marine e Marion le Pen, la prima candidata a Nord, nella regione del Nord Pas de Calais, ha ottenuto il 41% circa delle preferenze. La seconda, candidata al Sud, nella regione Provenza Costa Azzurra, ha conquistato il 41% circa dei voti. Bassa la quota di elettori che si sono recati alle urne. L’affluenza si è attestata intorno al 50%, in netto aumento rispetto al precedente scrutinio regionale del 2010.

FRANCIA: FRONT NATIONAL VINCENTE, LA STAMPA: «LE CHOC» –

La stampa francese è stata ovviamente sorpresa dall’avanzata del Front National, un partito di destra radicale, considerato dai più xenofobo e populista. «Le choc», è il titolo il prima pagine del quotidiano conservatore Le Figaro, sul volto di Marine Le Pen. Un editoriale su Le Figaro parla di un «vento di collera» che ieri ha portato via tutto al suo passaggio. Stesso titolo, «Le Choc», anche per L’Humanité, quotidiano di sinistra. Liberation, invece, quotidiano progressista, su un’immagine sfocata della le Pen, titola: «Sa se rapproche», ovvero «Si avvicina». La stampa francese evidenzia come la destra radicale avra un ruolo centrale al secondo turno e come, nel giro di due decenni, sia riuscita a diventare una delle principali forze politiche del Paese.

FRANCIA: FRONT NATIONAL, I SONDAGGI SUL SECONDO TURNO –

Per quanto riguarda il secondo turno delle regionali, la sfida sarà tra destra repubblicana e Front National. Secondo un sondaggio realizzato dall’istituto demoscopico Odoxa per Le Parisien-Aujourd’hui però la destra repubblicana sarebbe favorita. Il 59% dei francesi voterebbe infatti per le liste dei Republicains-UDI-MoDem, ovvero per la coalizione dell’ex presidente Sarkozy, mentre il Fn otterrebbe il 41% dei consensi. La ricerca di Odeza rileva poi che, in caso di corsa a tre, le liste di destra, con il 35% dei voti, e quelle di sinistra, al 34%, sarebbero testa a testa, leggermente avanti rispetto a quelle del Front National, stimato invece al 31%.

FRANCIA: FRONT NATIONAL ORA PORNTO ALLA SFIDA DEL 2017 –

L’analisi del voto al primo turno delle regionali tira in ballo anche la corsa per l’Eliseo. In Francia la vera posta in gioco di questa tornata sembra essere la partita delle presidenziali. La leader vittoriosa del Front National, c’è da giurarci, sfrutterà il successo elettorale odierno come trampolino di lancio. Per Marine Le Pen (è sinificativo il dato del 40% ed oltre ottenuto nella regione Picardie-Nord-Pas-de-Calais) può ora trasformare il suo movimento in una «forza di governo» e provare ad arrivare al centro del potere. Il voto locale sancisce un definitivo ingresso del Fn tra i grandi partiti transalpini.

(Foto da archivio Ansa. Credit: Bakounine / ABACAPRESS.COM)