cane
|

L’ex compagno la massacra di botte, il cane la difende e lo azzanna

Non c’è niente da fare: il cane è il migliore amico dell’uomo e anche della donna. Lo racconta questa notizia che arriva dritta dalle cronache locali dal Tufello a Roma.

IL CANE LA SALVA DALL’EX

Troviamo la storia sul Messaggero in edicola. Inizia come purtroppo molte storie di violenza sulle donne. Un ex che non riesce a “farsene una ragione” e che torna dalla donna a cui aveva rovinato la vita a furia di botte e violenze durante la loro relazione. Una donna che non vuole tornare sui suoi passi, ha trovato il coraggio di dire addio a quella vita non vita fatta di violenze, e cerca di scacciare via l’uomo che gliele procurava. Lui, che torna violento. E urla, botte, violenza. Ma questa volta con un finale particolare.

Nel piccolo appartamento si è scatenato un inferno di botte e urla, con la donna che cercava di difendersi dai colpi, il cane che abbaiava e l’uomo che picchiava la sua ex. L’ha presa a pugni sulla nuca e sulle braccia. Si è accanito anche sulle gambe e più lei urlava per il dolore e la paura, più lui la massacrava di botte. Poi è andato in cucina ed è tornato armato di coltello. «Credevo che volesse uccidermi – ha detto poi la vittima alla polizia – ero sicura che sarei morta». Ma ci ha pensato il cane a difenderla, il molosso alla vista dell’arma si è avventato sull’uomo e lo ha azzannato. Morsi profondi che lo hanno costretto a fuggire. Nel frattempo la donna si era chiusa a chiave in camera da letto e aveva chiamato il 113. Gli agenti del Reparto Volanti, del commissariato Fidene Serpentara e del commissariato Sant’Ippolito sono piombati nell’appartamento, la vittima ha detto ai poliziotti dove avrebbero trovato il suo aggressore.