Carne di coccodrillo a Expo: al Padiglione Zimbabwe arriva il Crocoburger

di Redazione | 03/07/2015

expo coccodrillo

Carne di coccodrillo a Expo 2015

: si chiama Crocoburger ed è un panino con la carne di coccodrillo in vendita presso Padiglione Zimbabwe. È una delle più grandi “attrazioni alimentari” di Expo 2015, un hamburger di coccodrillo per il quale stanno accorrendo migliaia di visitatori da ogni parte di Italia, – e da ogni angolo del Decumano – spinti dalla curiosità di provare la carne di coccodrillo, pietanza decisamente insolita in tutte le regioni del Belpaese.

expo coccodrillo
Photocredit: Rai/Expo

CARNE DI COCCODRILLO A EXPO 2015 –

Il Crocoburger, così viene chiamato il panino con la carne di coccodrillo, sarà in vendita presso il padiglione dello Zimbabwe a partire dal 10 luglio: per chi avesse qualche difficoltà a localizzarlo, basti sapere che Zimbabwe si trova all’interno del Cluster Cereali e Tuberi, che sorge quasi alla fine del Decumano, dopo l’incrocio con il Cardo.

 

LEGGI ANCHE: Expo 2015: le 15 cose da non perdere

 

CARNE DI COCCODRILLO AL PADIGLIONE ZIMBABWE –

Un po’ di pazienza ancora, quindi: sarà possibile assaggiare il Crocoburger tra qualche giorno. Un ritardo, spiegava qualche tempo fa a Repubblica il console dello Zimbabwe Georges El Badaoui, dovuto a un problema avuto con l’agibilità delle cucine di Padiglione Zimbabwe, dove si preparerà il panino al coccodrillo. Niente paura comunque: per chi proprio non potesse aspettare sono già in vendita anche altre pietanze a base di carne di coccodrillo: filetti di coda di coccodrillo sott’olio e ragù di carne di coccodrillo. E, insieme al Crocoburger, arriverà anche la Crocopizza, una pizza arricchita, appunto, da carne di coccodrillo.

expo coccodrillo
Photocredit: Facebook/Mariacristina Coppeto

CARNE DI COCCODRILLO: DI COSA SA? –

Ma di cosa sa la carne di coccodrillo? C’è chi l’ha già provata, se non in Italia, in altri paesi di Africa, America e Oceania dove la carne di questo rettile è ampiamente commercializzata. A quanto pare avrebbe un gusto «a metà tra pollo e pesce» e, a dispetto dell’aspetto coriaceo del coccodrillo, parrebbe essere un tipo di carne molto tenera e delicata. Sarebbe anche particolarmente “sana” dal punto di vista dei valori nutrizionali: si tratta infatti di carne bianca con pochi grassi e molte proteine. In Europa ci sono diversi paesi che hanno legalmente commercializzato la carne di coccodrillo: tra questi c’è il Belgio, un altro paese presente a Expo 2015 – dove non si mangia la carne di coccodrillo, ma dove si può mangiare dell’ottimo street food.

LO ZIMBABWE A EXPO 2015 –

Lo Zimbabwe, paese dell’Africa subsahariana che confina con Zambia, Mozambico, Sudafrica e Botswana, è presente a Expo 2015 con il tema “Sicurezza alimentare e sviluppo sostenibile: uno Zimbabwe sano”. Il paese mostra gli sforzi compiuti in questi anni per affrontare il problema della sicurezza alimentare: l’impegno è quello di garantire la sicurezza alimentare a tutta la sua popolazione e valorizzare il ruolo delle donne in quanto custodi delle tradizioni familiari.

(Photocredit copertina: Facebook/Mariacristina Coppeto)

 

TAG: Expo 2015