Giochi europei Baku 2015, la presentazione delle prime Olimpiadi del continente

di Maghdi Abo Abia | 11/06/2015

Giochi europei Baku 2015 presentazione

Giochi europei Baku 2015, la prima volta delle Olimpiadi europee. A Baku, capitale dell’Azerbaigian, dal 12 al 28 giugno si sfideranno i migliori atleti del vecchio continente per una manifestazione che spera di superare le difficoltà della prima volta. Non stiamo parlando di Giochi senza Frontiere, ma di un evento a cadenza quadriennale, destinato a lasciare il segno almeno nei promotori ma che lascia qualche dubbio sulla sostenibilità dello stesso, visto che non c’è ancora una sede per la seconda edizione del 2019.

Giochi europei Baku 2015 presentazione
(Gettyimages)

GIOCHI EUROPEI BAKU 2015, LA NASCITA –

I Giochi europei Baku 2015 sono nati a Roma, in Italia, nel 2012, nel corso dell’Assemblea Generale del Coe, l’associazione dei Comitati Olimpici Europei, l’organismo internazionale che riunisce i 49 comitati olimpici nazionali d’Europa che sono riconosciuti dal Comitato Olimpico Internazionale. Questa ha indetto i giochi concedendo a Baku di ospitare la prima edizione, in quanto unica candidata, dopo un voto a scrutinio segreto al quale non ha partecipato l’Armenia, rifiutatasi di prendere parte alla votazione stessa. E dal 12 al 28 giugno Baku diventerà la capitale dello sport europeo con 6.000 atleti che si sfideranno in 20 differenti discipline.

GIOCHI EUROPEI BAKU 2015, LA CERIMONIA D’INAUGURAZIONE –

La cerimonia di apertura si terrà il 12 giugno allo Stadio Olimpico di Baku, impianto costruito per l’occasione, e sarà diretta da Dimitris Papaioannou, già autore delle coreografie per l’inaugurazione dei Giochi Olimpici di Atene 2004. La cerimonia di chiusura invece si terrà, sempre allo Stadio Olimpico, il 28 giugno. Parteciperanno atleti di 50 paesi tra cui Turchia e Israele. Il Paese che proporrà più atleti sarà la Russia con 359 persone, la delegazione più piccola sarà invece quella di Monaco con soli sei sportivi. Presenti anche Kosovo, Macedonia, Serbia e Albania.

 

LEGGI ANCHE: Coppa America 2015, come seguirla in televisione

 

GIOCHI EUROPEI BAKU 2015, LE DISCIPLINE SPORTIVE –

I Giochi europei Baku 2015 ospiteranno 253 eventi per 20 sport, di cui 16 Olimpici. Il basket, studiato nella formula tre contro tre, non è valido ai sensi del Cio, così come il beach soccer mentre due sport, Karate e Sambo, un’arte marziale di origine russa, non sono Olimpici. Gli sport acquatici sono destinati ad atleti di livello junior mentre possono iscriversi alle gare di atletica solo ragazzi e ragazze che appartengono al terzo livello della Nazionale. Di contro i Giochi europei Baku 2015 forniranno pass olimpici per le seguenti discipline: tiro con l’arco, atletica, boxe, ciclismo, judo, tiro, nuoto, tennis da tavolo, taekwondo, triathlon, pallavolo, wrestling. Prevista anche la presenza delle Bmx nel ciclismo e degli scacchi. Il canottaggio entrerà a far parte delle discipline dei Giochi europei solo a partire dalla seconda edizione del 2019.

GIOCHI EUROPEI BAKU 2015, GLI ITALIANI IN GARA –

L’Italia è il secondo paese rappresentato ai Giochi europei con 291 atleti. Le gare saranno trasmesse da Sky Italia. Gli azzurri saranno impegnati nelle seguenti discipline: tiro con l’arco maschile e femminile, individuale e a squadre, Badminton maschile, maschile a squadre, femminile e squadra mista, basket maschile 3 contro 3, beach soccer maschile, Pugliato donne categorie 51, 54, 60, 64 e 70 chili, Canoa maschile K1 200 metri, K2 200 metri, C1 1000 metri e donne K1 200 metri, K1 500 metri, K1 5000 metri, K2 200 metri, K2 500 metri, Cicilismo maschile e femminile su strada e cronometro maschile, Bmx maschile, Scherma, ginnastica, Karate uomini 60, 75 e 80 chili, Sambo uomini 74 chili, tennistavolo maschile, Triathlon maschile e femminile, Pallanuoto maschile e femminile.

(Photocredit copertina Gettyimages)