Card. Parolin matrimoni gay irlanda
|

Cardinale Parolin, shock: «La decisione dell’Irlanda una sconfitta per l’umanità»

«Credo che non si può parlare solo di una sconfitta dei principi cristiani ma di una sconfitta dell’umanità». È shock il commento del Cardinale Pietro Parolin, Segretario di Stato Vaticano, riguardo al Referendum in Irlanda con cui sono stati approvati i matrimoni gay. E come ha detto l’arcivescovo di Dublino, continua Parolin: «la Chiesa deve tenere conto di questa realtà ma deve farlo nel senso che deve rafforzare tutto il suo impegno e tutto il suo sforzo per evangelizzare anche la nostra cultura».

Card. Parolin matrimoni gay irlanda
(ANSA/AP Photo/ Sergei Gapon , pool)

LEGGI ANCHE: Matrimonio gay: il referendum in Irlanda dice sì

«DOBBIAMO DIFENDERE LA FAMIGLIA»

Parolin, intervenuto a una cerimonia a Palazzo della Cancelleria, ha detto a coloro che hanno chiesto al Cardinale come stessero procedendo i lavori del Sinodo dei vescovi sulla famiglia: «in questi giorni è stato messo a punto il nuovo ‘Instrumentum laboris’, la famiglia rimane al centro e dobbiamo fare di tutto per difenderla, tutelarla e promuoverla perché ogni futuro dell’umanità e della Chiesa anche di fronte a certi avvenimenti che sono successi in questi giorni rimane la famiglia. Colpirla sarebbe come togliere la base dell’edificio del futuro».

«PER LA GRECIA AUSPICHIAMO UNA SOLUZIONE» –

Il Cardinale Parolin ha poi parlato della situazione greca esprimendo quelle che sono le sue preoccupazioni: «È una situazione che potrebbe portare a una certa destabilizzazione. Ci auguriamo che al più presto si possa chiudere l’accordo e giungere a una soluzione».

(Photocredit copertina Ansa-EPA/TATYANA ZENKOVICH)