Marco Baldini si sfoga su Facebook: «Il mio inferno personale è diventato insostenibile»

di Redazione | 05/05/2015

marco baldini

Marco Baldini torna ad affidare a Facebook un nuovo sfogo sulla sua condizione. Il conduttore radiofonico non ha mai fatto mistero della sua delicata situazione economica in seguito alla sua passata ludopatia: nei mesi scorsi era apparso in diverse interviste televisive in cui raccontava di avere problemi economici e di essere intenzionato a ripagare i suoi debiti con gli amici.

marco baldini
Marco Baldini insieme a Fiorello – Foto: Cosima Scavolini/LaPresse

«IL MIO INFERNO PERSONALE È DIVENTATO INSOSTENIBILE» –

Qualche ora fa, tuttavia, Baldini ha scritto un lungo post nel quale afferma che il suo «inferno personale» è ormai diventato «insostenibile» e si chiede se «non sarebbe il caso di sparire per un po’»:

C’è anche chi mi ha detto di non continuare a scrivere in rete e lo stesso merita rispetto perché si tratta di persona che mi vuole bene. Mi spiace ma ormai ci sono dentro e non posso tirarmi indietro e a dire la verità nemmeno lo vorrei.
Non vi parlerò del mio inferno personale ormai diventato insostenibile perché appunto non voglio essere ” Patetico ” ma piuttosto vorrei raccontarvi di come siamo diventati.
Un tempo i complimenti più belli che potevi fare a una persona erano: buono, bravo, generoso, adesso buono uguale a fesso, bravo uguale a raccomandato, generoso uguale a imbecille. I complimenti più gettonati adesso sono: preciso, affidabile e ” con le palle “. Devo commentare o non c’è n’è bisogno?

LEGGI ANCHE: Marco Baldini: «Restituirò a Giancarlo Magalli i soldi che mi ha prestato»

«I FRATELLI DIVENTANO BOIA INDIFFERENTI» –

Baldini scrive anche che «le difficoltà gli hanno aperto gli occhi», e si lancia in un’amara considerazione su come le persone a lui più vicine gli avrebbero voltato le spalle:

Solo quando tocchi il fondo e rovisti nel marcio dell’animo umano che impari a capire, capisci che quello che succede a te altro non è che lo specchio di quello che accade nel mondo. Si ribalta tutto: i fratelli gli amici diventano boia indifferenti, i conoscenti diventano codardi e la paura gli fa fare cose peggiori di chi ti vuole male, chi era coniglio vuole mozzicare e i leoni invece scappano, ma la peggiore razza rimane quella dei ” farisei” dei ” moderati” dei ” benpensanti” di quelli che a tutti i costi si mascherano dietro il ” buonsenso” per non esporsi, di quelli che quando muori dicono: ” purtroppo ho provato ad aiutarlo ma non era facile “.

LEGGI ANCHE: Marco Baldini chiarisce: «Con il gioco d’azzardo ho smesso»

«CERCATE DI CAMBIARE IL MONDO» –

Poi l’appello ai suoi sostenitori:

[…] cercate di cambiare questo mondo, aiutatevi, amate, non vi fate trasformare in ciò che non siete, siate solidali, vogliate bene a chi più vi è d’impiccio : anziani, disabili, poveri, malati ecc, ecc. Non vi fate drogare dai soldi o dalla fama , o dal potere,quelle sono cose che finiscono in un modo o nell’altro e poi vi lasciano da soli. Ma soprattutto quando c’è qualcosa che vi spaventa o non capite non vi coprite gli occhi perché l’indifferenza equivale a premere il grilletto. Ve lo dico perché lo sto provando sulla mia pelle e sappiate che potrebbe capitare a tutti ,anche se non ve lo auguro.

«SPARIRE PER UN PO’» –

Infine, si accomiata dicendo di non temere il giudizio di chi leggerà:

Adesso sfogatevi pure e prendetemi in giro o accusatemi di qualsiasi cosa tanto manco vi leggero’. […] Ora forse sarebbe il caso davvero di sparire per un po’. Buonanotte. MB

(Photocredit copertina: Nick Zonna/LaPresse)