Juventus-Fiorentina diretta Tevez sorride
|

JUVENTUS-FIORENTINA 3-2: doppietta Tevez, bianconeri a un punto dallo scudetto

JUVENTUS-FIORENTINA DIRETTA

 

94′- Partita finita, a un passo dallo scudetto. Basterà un pareggio a Genova contro la Sampdoria per festeggiare il quarto tricolore consecutivo, il primo dell’area Allegri. Oggi, niente da fare: i due 3-0 delle romane hanno spento qualsiasi sogno. Ma sol 70 ore. Trasferta che potrebbe essere chiusa ai bianconeri, per i fatti del derby. Ma si gioca sabato alle 18, c’è tutta le sera per un ritorno trionfale a Torino!

93′- Fiorentina in avanti, ma la Juventus fa buona guardia.

91′- Juve in avanti, poi fallo di Gilardino su Vidal. Passa così il primo minuto di recupero.

90′- Quattro minuti di recupero per le speranze viola

89′- GOOOOOOOLLLL!!! RIAPRE LA PARTITA JOSIP ILICIC SU PUNIZIONE!

88′- Ancora l’Apache, entra in area, cerca l’incrocio dei pali. Un difensore la devia, angolo. Tevez vuole portarsi a casa il pallone e conquistare la vetta della classifica cannonieri.

87′- Ancora Tevez sul filo del fuorigioco, questa volta lanciato da Vidal. Ma Neto esce bene e questa volta evita la rete dell’argentino.

84′- Borja Valero prova a rivitalizzare la Fiorentina di Montella, ma oltre la trequarti juventina non si passa.

81′- Esce Salah, autore di un paio di grandi giocate ma sempre più in calo, entra lo sloveno Ilicic.

79′- La Fiorentina comunque ci prova. Ma in difesa ora la Juventus sembra ancora più concentrata. Si scalda Ilicic per i viola.

77′- Sturaro esce per Padoin. Ripensamento per Allegri che lascia quindi Tevez in campo per ora.

76′- Esce Mati Fernandez, autore di una prestazione molto mediocre, entra Borja Valero.

75′- Bruttissimo fallo di Aquilani su Evra, che lo anticipa. Il giallo sembra quasi generoso.

73′– Ora la Juventus sembra in completo controllo. E Tevez si prepara ad uscire per Morata. Carlitos è a un passo dal suo record “europeo”: 29 gol in una stagione. Con questa doppietta è arrivato a 28.

70′- Fiorentina in dominio sterile, palla persa, Marchisio dalla sua trequarti vede Tevez. Lo lancia alla perfezione e l’Apache prende il pallone, corre per 35 metri, entra in area bruciando Rodriguez, ancora attonito per il rigore sbagliato, e a incrociare buca Neto. Gol sbagliato, gol subito.

69′- GOOOOOOOLLL!!! ANCORA CARLITOS TEVEZ!!!!

66′- SBAGLIATO! GONZALO RODRIGUEZ TENTA LA BOMBA SULLA SINISTRA, FUORI!

65′- RIGORE!!!!! CHIELLINI ANCORA SU JOAQUIN! LO SEGNALA ORSATO

64′- Ora la Juventus riesce ad andare in attacco, più per merito dei piedi dei suoi campioni – Tevez, Pereyra, Vidal – che per un’organizzazione di gioco davvero efficace.

61′- Marchisio a terra per un brutto scontro con il ginocchio di Mati Fernandez. Nessuna cattiveria da parte di entrambi, sembra solo una contusione molto dolorosa.

60′- Salah, contropiede solitario ubriacante e folgorante, poi scarica maluccio su Gomez, che riapre per Aquilani che dà a Joaquin. Cross pericoloso, ancora per Gomez, Chiellini manda in angolo.

58′- Qualche spazio di troppo nella metà campo viola favorisce contropiedi pericolosi per i bianconeri. Perdono lucidità i giocatori della Fiorentina.

57′- Montella insoddisfatto, vorrebbe ancora più intensità dai suoi.

55′- Esce Pirlo, non molto in forma, entra Arturo Vidal. Serve chi corre, con una Fiorentina che le sta provando tutte per pareggiare. Come il colpo di testa di un Gomez trattenuto sull’ultimo angolo viola.

52′- Pazzesco. Savic spazza a centrocampo. Diventa un pallonetto all’incrocio che impegna, e non poco, Buffon.

48′- Prima azione bianconera. Slalom di Tevez, all’ultimo uomo si vede allungare il pallone. Non ne approfitta Marchisio che tenta la bomba che si infrange su Rodriguez. Sul contropiede conseguente fallo di Evra su Aquilani. Ammonito il francese. Peccato che Aquilani si colpisca il polpaccio da solo.

47′- Viola da tre minuti in avanti, Juve schiacciata. I toscani vogliono fortissimamente il pareggio.

46′- Si riparte! Fiorentina subito in avanti con una serpentina dalla destra di Joaquin, Evra ancora in difficoltà. Angolo.

JUVENTUS-FIORENTINA 2-1 FINE PRIMO TEMPO – Neanche il tempo di battere da centrocampo, Carlitos ha segnato sul fischio finale. su cross di Evra, Tevez in controtempo gira a rete e con la testa supera un Neto troppo avanti. E la rimonta si compie. Grazie ad attaccanti imbeccati dai peggiori in campo, fin lì: Pirlo ed Evra. Anche questo è essere una grande squadra. Tevez esulta suonando il violino. L’ultimo a “suonarlo”, qui allo Stadium, fu polemicamente Rudi Garcia, l’allenatore della Roma.

45′- GOOOOOLLLL!!!! TEVEZZZZZ!!!!!! 2-1

44′- Squadre disordinate ma volenterose, contano più sugli errori altrui che su proprie intuizioni.

42′- Che azione la Fiorentina! Joaquin da sinistra, passaggio basso per Salah sulla lunetta dell’area, che subito fa filtrare una palla per Mati Fernandez. Può tirare e segnare, ma Lichtsteiner in scivolata salva Buffon.

40′- Juventus che sembra più pimpante ora.

38′- Allo Stadium si esulta anche contro il Milan. Compare sul tabellone lo 0-1 di Bertolacci del Genoa a San Siro, boato. Mentre Salah si beve Pirlo e tenta un tiro all’incrocio fuori di poco.

37′- Barzagli migliore in campo: dopo un angolo che ha visto molto nervosismo – ammonito Rodriguez – e un Evra che sfiora il gol, contropiede di Salah, reso vano da un grande intervento del difensore bianconero.

36′- Sulle panchine protestano tutti. Allegri voleva il rigore su Llorente diversi minuti fa e contesta quello di Pirlo su Joaquin. La Fiorentina invece si lamenta per il fallo di Neto su Sturaro da cui nasce la punizione-assist di Pirlo per Llorente.

35′- GOOOOOOLLL!!! LLORENTE!!!! PIRLO DIPINGE, LLORENTE GIRA A RETE DI TESTA. PAREGGIANO SUBITO I CAMPIONI D’ITALIA! 1-1

34′- Ammonito Neto su un’uscita sconsiderata su Sturaro, che lo anticipa vicino alla bandierina dell’angolo. Dal replay sembra non toccare lo juventino però.

32′ RETEEEEEE! GONZALO RODRIGUEZ ALL’INCROCIO!!!! 0-1!!!

31′- RIGORE!!! FALLO DI PIRLO SU JOAQUIN A CAVALLO DELLA LINEA DEL LIMITE DELL’AREA! MOLTO INGENUO IL CAMPIONE DEL MONDO!

31′- Raddoppia anche la Roma a Sassuolo. Gol di Florenzi.

30′- Forse lo sciopero era solo di mezz’ora. Risuona uno “Juve, Juve” in tutto lo stadio. Ma in campo è la Fiorentina a occupare con più costanza la metà campo avversaria.

28′- Aquilani arriva sul fondo – Evra sulla sinistra non copre bene né su di lui, né su Salah – e crossa rasoterra. Bravo Buffon nell’uscita bassa, ma poteva far meglio il romano. Ai tifosi bianconeri la partita però interessa poco: nel frattempo esultano per il 2-1 del Palermo sul Torino.

26′- Nuovo exploit dei tifosi juventini: applausi scroscianti per Barzagli, numero da maestro a ubriacare Gomez.

25′- Il tifo juventino si sveglia per fischiare Badelj che, su angolo, prova dal limite un piatto al volo. Altissimo, neanche fosse la trasformazione di una meta nel rugby.

23′- Salah, contropiede, serve Mario Gomez sul filo del fuorigioco. Ottimo tocco, ma Buffon esce alla Neuer e rinvia. Era off-side, ma valeva la pena raccontarvi un grande intervento del numero uno della nazionale.

22′– Gomez sulla trequarti, Salah in corsa. Mario prova l’assist in velocità, Mohamed non ci arriva. Forse a ruoli invertiti sarebbe stato meglio.

21′- Juve che appare lenta e svogliata, meno organizzata del solito. La Fiorentina però è troppo timida per approfittarne.

19′- Azione pericolosissima di Llorente che prende palla in area e poi, pur trattenuto, si gira e mette in porta. Neto para, ma sembra che lo spagnolo abbia subito un fallo da rigore che gli ha impedito di tirare come avrebbe potuto. Allegri furioso, Tevez nel frattempo si tocca il ginocchio sinistro.

16′- La Lazio dilaga, niente scudetto bianconero stasera: è la volta di Antonio Candreva. Lazio-Parma 3-0, dopo un quarto d’ora. Allo Stadium, nel frattempo, si sbadiglia.

15′- Doppia occasione per la Juventus, dalla distanza. Prima Marchisio, alla presenza n° 300 in serie A, con la Juventus, passa a Sturaro: tiro a volo, deviazione e Neto non evita l’angolo. Sul corner ci prova proprio il principino: palla che incoccia Llorente, in fuorigioco.

14′- La Lazio blinda il secondo posto. Due a zero, Miroslav Klose.

12′- Joaquin avanza, Pirlo intercetta un pallone poi cincischia in piena area. Difende il pallone, poi subisce fallo da Gomez. Ma Banti sembra fischiare in onore del campione, più che per un’azione irregolare che non si vede.

11′- Lazio in vantaggio contro il Parma, con gol del recuperato Marco Parolo. Con questi risultati, anche una vittoria bianconera non porterebbe lo scudetto matematico a Torino. Non stasera.

10′- Juventus ben messa in campo, ma con ritmi più bassi del solito. Fiorentina molto più concentrata rispetto a domenica pomeriggio.

8′- Mentre la Juventus è in attacco, la Roma segna a Sassuolo con l’oggetto misterioso Seydou Doumbia. Potete seguire la diretta di Giornalettismo di Sassuolo-Roma qui.

7′- Squadre prudenti, si lotta e ragiona a centrocampo.

4′- Risponde Mohamed Salah, con una discesa apparentemente compassata sulla destra e un’accelerazione improvvisa. Licthtsteiner però non ci casca e in scivolata manda in corner. Sull’angolo la Fiorentina prova a sfruttare il caos nell’area bianconera, niente da fare.

3′- Fallo su Lichtsteriner, batte Pirlo.

2′– Mentre la Fiorentina prova con due cross e un’imbucata di Salah di far paura alla Juventus, inquieta il silenzio quasi assoluto dello Stadium.

1′- Subito in pressing Carlitos Tevez, che avrebbe confidato ai compagni il grande desiderio di vincere la classifica marcatori.

20.44- Squadre in campo in perfetto orario. Si parte, batte la Juventus! Fischi dei pochi tifosi viola, subito zittiti dagli juventini. E da Banti…che fa ripetere il calcio d’inizio!

20.38- In Scirea sembrano propensi a tifare. Nel frattempo si fanno i conti: il Napoli domani, vincendo, potrebbe impedire la vittoria matematica dello scudetto, quindi il festeggiamento odierno è impossibile. La Lazio, vincendo contro il Parma, darebbe la certezza di dover aspettare una settimana già oggi. Niente da fare per la Roma, anche in caso di vittoria: per lei parlano gli scontri diretti sfavorevoli.

20.31- In Curva Scirea si discute: i capi ultras sono divisi sul tifare o meno per la propria squadra, oggi

20.27- Atmosfera surreale. I tifosi sono molto silenziosi, altro che festa scudetto dietro l’angolo. I fatti del derby hanno raffreddato gli entusiasmi bianconeri.

LEGGI ANCHE: SASSUOLO-ROMA, LA DIRETTA

20.15– La Curva Sud dello Stadium, quella a rischio squalifica per gli incidenti del derby, sceglie la via di una protesta pacifica: striscioni rovesciati per gli ultras bianconeri.

20.12– Anche la Fiorentina mette i migliori in campo, scongiurato in attacco il tandem di scorta Gilardino-Ilicic, a metter paura a Barzagli e Chiellini saranno Gomez e Salah. Montella, unico a violare lo Stadium quest’anno (in Coppa Italia), vorrebbe conquistare questo record speciale anche in campionato

20.10- Ecco la formazione della Juventus, identica a quella prevista dai maggiori quotidiani sportivi.

Le due squadre giocheranno agli ordini dell’arbitro Banti, ad assisterlo la coppia Giallatini Passeri. Quarto uomo Marrazzo, addizionali illustri: Orsato e Doveri.

FBL-EUR-C3-FIORENTINA- FC DYNAMO KIEV

JUVENTUS-FIORENTINA DIRETTA STREAMING –

Per seguire in diretta la partita tra Udinese e Inter ci sono diverse possibilità. Sky, anche per chi non è in casa, mette a disposizione sui dispositivi mobili il suo Sky-Go, mentre Mediaset punta sull’applicazione dedicata Mediaset Play. Ovviamente esiste anche la soluzione “radiofonica” per chi ha una radio in casa, sull’app del telefono o magari è in macchina. Noi da parte nostra non possiamo che consigliarvi di seguire il risultato di Juventus-Fiorentina in diretta sul nostro sito.