Messico in tilt per un camion radioattivo rubato

di Redazione | 16/04/2015

In cinque Stati del Messico è stata emanata un’allerta dopo il furto di un mezzo che trasportava iridio-192, un elemento radioattivo a uso industriale.

radiazioni

IL FURTO DELL’IRIDIO –

Il furto nella notte tra lunedì e martedì a Cardenas, nello stato di Tabasco, dov’è stato diramato un allarme poi esteso agli stati di Campeche, Chiapas, Oaxaca e Veracruz . L’iridio in questione è utilizzato per le radiografie industriali e la sua manipolazione o anche solo l’esposizione è molto pericolosa ed è in grado di causare danni permanenti alla salute.

NON È LA PRIMA VOLTA –

Probabilmente i ladri intendevano solo appropriarsi del furgone, non è la prima volta che veicoli contenenti materiale radioattivo vengono rubati in Messico e anche in precedenza si è sempre trattato di «errori» di questo tipo e dopo i relativi allarmi sono stati tutti ritrovati. Questa volta è toccato alla Garantia Radiografica e Ingenieria dover denunciare il furto.

LEGGI ANCHE:  La narcomamma, la donna più pericolosa del Messico

LE PRECAUZIONI DA ADOTTARE –

La protezione civile messicana ha detto che il contatto con il materiale può provocare la morte nel giro di poche ore, «Questo materiale è molto pericoloso per le persone, se è rimosso dal suo contenitore», ha scritto l’agenzia in un comunicato, che ha spiegato come possa procurare bruciature o lesioni permanenti anche con un contatto di pochi minuti. Il capo dell’agenzia, Luis Felipe Puente, ha quindi invitato chiunque lo trovi a tenersi a distanza e a chiedere aiuto alle autorità.