siri gay
|

«Siri mi ha risposto male quando gli ho chiesto dei gay»

Un video pubblicato in settimana mostra una conversazione tra un utente e la versione russa dell’assistente virtuale di Apple. Alex prova a chiedere a Siri informazioni su locali gay, o su come registrare un’unione omosessuale in Inghilterra ottenendo risposte decisamente particolari.

Alex: «Ci sono locali per gay nelle vicinanze?»

Siri: «Se potessi arrossirei»

Alex: «Come si registra un matrimonio gay in Inghilterra?»

Siri: [Silenzio]

Alex: «Siri, come si registra un matrimonio gay in Inghilterra?»

Siri: «Farò finta di non aver sentito»

Apple dice che le risposte fornite dall’assistente sarebbero dovute ad un bug già corretto, ma le polemiche scatenate dal video non sono state poche. Si ipotizza che Siri abbia scelto deliberatamente di rispondere in quel modo, adattandosi alla legge in vigore in Russia. Il ragazzo che ha girato il video ora vive in Inghilterra e, intervistato dalla BBC, ha spiegato di aver scoperto questa bizzarria per puro caso. «Ero fuori con amici che avevano appena aggiornato l’ultima versione del sistema operativo iOS – racconta – Così abbiamo iniziato a fare domande usando la parola “gay” e abbiamo ricevuto strane risposte. Succedeva lo stesso usando la parola “lesbica”».

La tematica dei diritti gay è tuttora molto controversa in Russia. Specialmente dopo il varo della legge contro la “propaganda gay”. La norma, approvata nel 2013 proibisce ai russi di parlare di omosessualità ai minori di 18 anni. «Posso capire che un’azienda debba adeguarsi alla legislazione di un determinato paese» riferisce Alex alla BBC «Apple ha risolto il problema, ma senza fornire nessuna spiegazione a riguardo».