|

Film TV | Film in tv oggi 08 Aprile: Prova a prendermi, uno Spielberg imperdibile

Film TV | Film in tv oggi 08 Aprile – 

Un bel pugno di pellicole, da gustare – quale più, quale meno – sul piccolo schermo, stasera. Mann e Spielberg sono i registi più interessanti, ma nel palinsesto di oggi si trovano tanti divi belli e bravi: Johnny Depp, Leonardo Di Caprio, Hugh Jackman, Nicholas Cage, Christian Bale, Colin Firth, Gary Oldman, Marion Cotillard e Jessica Alba.

Jessica Alba

LEGGI ANCHE: STASERA IN TV, 8 APRILE

RAI 4, DETECTIVE DEE E IL MISTERO DELLA FIAMMA FANTASMA –

Ancora Tsui Hark, dopo la doppietta di ieri targata Jean-Claude Van Damme tocca a un’opera molto più recente e  più gradevole dei due fallimenti con l’attore belga. Wuxia – l’equivalente del cappa e spada dell’Occidente – ambientato nel VII secolo d.C., ai tempi della prima imperatrice in Cina, unisce una trama poliziesca ben strutturata – il mistero di troppe morti “strane”, addirittura per autocombustione – a un bel mix di colori e scenografie, accarezzati da una regia attenta e un cast in parte. Non un capolavoro, ma un film solido e di sicuro appeal per gli appassionati del genere (non a caso, costato circa 13 milioni di dollari, ne ha portati a casa quasi il quadruplo).

Su Rai 4 dalle ore 22.55

BRUCIANTE. Tre stelle

LEGGI ANCHE: IL MIGLIOR FILM DELLA SERATA IN TV DELL’8 APRILE

 

ITALIA 1, UN’ESTATE AL MARE –

Il declino della commedia (all’) italiana è ben fotografata da quello della carriera dei Vanzina. In spiaggia, un tempo, facevano Sapore di mare, ora, invece, Un’estate al mare. In mezzo, l’abisso. Questo film del 2008, pur con un cast ragguardevole – su tutti Banfi, Proietti, Brignano e Greggio -, non riesce mai a essere davvero comico. Risate stanche, gag trite e ritrite, grandi mattatori e raffinati caratteristi intrappolati in soluzioni banali, che coinvolgono le passioni più amate dagli italiani: donne, calcio e corna. A volte contemporaneamente. Passerà alla storia, questo lungometraggio, per i diversi infarti provocati dalla bellezza di Alena Seredova e Marisa Jara.

Su Italia 1 dalle ore 21.10

UNA PALLA (DA CALCIO, CHE AVEVATE CAPITO?). Una stella e mezzo.

RETE 4, PROVA A PRENDERMI E CITY HALL –

Prova a prendermi è uno di quei piccoli capolavori che non hanno il giusto spazio nell’immaginario collettivo. Forse perchè con grazia, levità e profondità frantumano in mille pezzi il mito del sogno americano. Leonardo Di Caprio è un geniale trasformista, capace di entrare in qualsiasi ruolo e competenza, con successo. Truffatore affascinante figlio di un uomo onesto che ha creduto nell’american dream e ne è stato schiacciato (a farlo è il manganello del Fisco), un Christopher Walken straordinario, si fa dare la caccia da Tom Hanks. Una bella storia, recitata alla grande e diretta da par suo da Steven Spielberg. Divertente, pieno di ritmo, commovente e illuminante. E’ la vera storia di Frank Abagnale Jr.

Su Rete 4 dalle 21.15

OSCAR MANCATO. Serve dire che Leo meritava la statuetta anche qui? Quattro stelle.

City Hall è Al Pacino. E se non vogliamo essere ingiusti, anche John Cusack. Il genere è “poliziesco incontra trama di potere e il giovane sbirro vi rimane stritolato”. Anzi no, perché in questo caso è il vice del sindaco, un politico egli stesso, a ribellarsi alla zona grigia. Un triplice omicidio che non convince nessuno, il sindaco Pappas (almeno in Italia, il cognome dice tutto) che ha la faccia, i nervi e la potenza ambigua ed espressiva del mitico Al, la solita città bastarda dei noir americani. Basta un regista medio, Harold Becker a portare a casa un buon polpettone con finale piuttosto buonista, o forse no.

Su Rete 4 dalle 00.04 (serie “I bellissimi”).

IL MIO REGNO PER UN CAVALLO DI TROIA. Due stelle, solo per Al Pacino.

IRIS, NEMICO PUBBLICO E LA TALPA –

Nemico Pubblico è nient’altro, si fa per dire, che la storia del famoso e famigerato John Dillinger, bandito pieno di charme e protagonista di un’epoca costellata di criminali divi e feroci, romantici e senza limiti (qui si parla, per dire, anche di Baby Face). Michael Mann, grande ritrattista di “cattivi” e capace di recuperare lo spirito di quel periodo, ovvero gli anni ’30, si scatena in un rutilante biopic che coinvolge anche l’antagonista, il buon agente dell’FBI, un Christian Bale che tiene testa a Depp (arrivato dopo il “tradimento” di Di Caprio a film e cineasta) e una Marion Cotillard perfetta nella pupa del boss, tutta cuore e fedeltà al mito autodistruttivo. Opera incompiuta, con picchi altissimi ma discontinua. Comunque da vedere.

Su Iris ore 21.00

PRIMA SPARA POI CHIEDI CHI E’. Tre stelle

 

La Talpa è forse la migliore spy story di quest’inizio di terzo millennio. A prendersela sulle forti spalle è uno dei registi europei più interessanti e coraggiosi, Tomas Alfredson, svedese già autore del sorprendente e folgorante Lasciami entrare. Potete vederlo, ma a costo che siate disposti a rimanere ben svegli fino a tardi: il film è lungo e la trama è così intricata e intrigante che, perdere anche solo un minuto di dialoghi, può farti smarrire irrimediabilmente il filo nel labirinto di rapporti, doppi giochi e trovate di quest’opera. Colin Firth e Gary Oldman su tutti, ma vanno applauditi anche Tom Hardy e Benedict Cumberbatch, qui chiaramente in rampa di lancio verso la carriera che ora cavalcano al galoppo.

Su Iris alle 00.37

NON FIDARSI E’ MOLTO MEGLIO. Quattro stelle.

CIELO, APOCALYPSE EARTH –

Sapete cosa sono i mockbuster? Quei film che ricalcano la scia del successo di un blockbuster, usando un budget inferiore. Qui si prende After Earth, lo si mischia con Oblivion e si ottiene questa fuga per la sopravvivenza in un pianeta lontano, dove degli umani si vuol fare un sol boccone, dopo la “solita” violentissima invasione di alieni. Occasione per fare il salto nel cinema che conta per Thunder Levin, genialoide regista del baraccone cult Sharknado (mitico), diventa un’improbabile cocktail dei due film precedenti e Avatar. E alla fine di quest’opera vale la pena vedere, per i più perversi, solo Bali Rodriguez truccata da camaleonte umanoide e camouflage. Pensato solo per il piccolo schermo, in Italia non è mai arrivato in sala.

Su Cielo alle ore 21.10

DAL PIANETA TERRA ALLA BRACE. Una stella.

LA 7, TRAPPOLA IN FONDO AL MARE E SEX CRIMES-

Gettiamo la maschera, questa è la serata dedicata ai maschi che nel cinema cercano una spinta ormonale. Il vantaggio di Trappola in fondo al mare è che è generosa anche con le donne. Il pretesto per vedere attrici e attori molto sexy in costume è una caccia al tesoro. Quattro figaccioni si immergono alle Bahamas e come spesso accade in questi casi trovano un antico relitto e un aereo che portava cocaina. Uno in effetti non bastava. Genialmente mantengono il silenzio per fare il colpo grosso. Ovviamente sono tanto belli quanto fessi e finiscono nei guai. Il bikini di Jessica Alba è da copertina, lo sguardo di Scott Caan è il più vacuo della storia di Hollywood, Paul Walker, pace all’anima sua, è il solito manzo senza talento (e pure qui guida senza guardare la strada) e infine Ashley Scott copre la casella “bionda stupida sexy americana come se ne trovano a bizzeffe, ma solo a Hollywood e dintorni e con push-up pure nel costume a triangolo”. Film pessimo, ma a suo modo ipnotico. Il regista John Stockwell va con il pilota automatico.

Su La7 dalle ore 21.10

BENE, BRAVI, BI…KINI. Due stelle, ma solo perché stanno spesso in costume da bagno.

Per chi non fosse già abbastanza eccitato – ormai abbiamo svelato il trucco con cui questo mercoledì sera cinematografico pensa di rubare la scena alla semifinale di ritorno di Coppa Italia Napoli-Lazio – ecco un classico che ha scaldato gli adolescenti degli anni ’90: Sex Crimes. Film grottesco nella sua mediocrità qualitativa è noto per un paio di cose: per essere una delle peggiori prove di Matt Dillon in carriera (pure Kevin Bacon non scherza) e per le scene lesbo soft tra Denise Richards e Neve Campbell in cui Matt cerca goffamente di tuffarsi. Il film sono loro, tutto il resto è noia. I fan più accaniti di questo stra(s)cult vorrebbero un sequel con loro due in versione Milf (ora hanno 44 e 42 anni e ovviamente sono ancora bellissime). Noi siamo d’accordo. Anche se sarebbe il quarto. Ma, credeteci o no, gli altri tre sono anche peggio di questo. E per di più senza loro due.

Su La7 dalle ore 23.00

DONNE IN CERCA DI GUAI. Due stelle, Denise e Neve appunto.

RAI MOVIE, KATE & LEOPOLD E KICK ASS –

Kate & Leopold lo citiamo solo perché uno come Hugh Jackman certe cinefile (chiamiamole così) lo vedrebbero anche se tenesse una lezione del consorzio Nettuno. Melodrammone in costume, con tanto di viaggio nel tempo e smancerie varie, cerca di sfruttare fuori tempo massimo il fenomeno Meg Ryan. Ma neanche uno come James Mangold sa fermare il tempo e alla fidanzatina d’America ci credono ormai in pochi. Per la serie “non ci sono più gli uomini di una volta”, per far innamorare una nevrotica donna in carriera qui fanno arrivare Hugh, senza basette (che delitto), dal 1886. Per chi ha cali di zuccheri questo polpettone sentimentale e smielato è l’ideale.

Su Rai Movie alle 21.15

DAMMI TRE PAROLE: SOLA, CUORE, AMORE. Una stella.

Kick-Ass è tutto ciò che non avreste pensato di (e forse voluto) vedere in un film sugli eroi mascherati e invece il cattivissimo regista Vaughn vi propina lo stesso. Sorta di Watchmen in parodia, qui ci sono vigilantes fai da te in costumi improbabili: un adolescente hipster ante litteram, un poliziotto con poche rotelle a posto, una ragazzina troppo matura. Aaron Johnson, Nicholas Cage e Chloe Moretz compongono questo trio che farà più danni che opere di bene ma che smontano, con arguzia e intelligenza il fatato mondo dei supereroi, sbugiardandone le tesi alla base della loro “comunità”, piuttosto pericolose. E ci dicono cosa succederebbe se, davvero, si cominciasse a fare giustizia in calzamaglia.
Se amate i fumetti, recuperate gli albi da cui è tratto il film, firmati da Millar e disegnati da Romita jr.

Su Rai Movie alle 23.15

A CERTI EROI IL CALCIO DEL TITOLO FAREBBE UN GRAN BENE. Tre stelle e mezzo.