|

I 5 errori che forse fai anche tu quando mangi sushi

Nemmeno la prospettiva che il sushi fa ingrassare spegne l’entusiasmo degli estimatori della cucina giapponese. Uramaki, nigiri e zuppa di miso: sono sempre di più coloro che li scelgono per una serata in compagnia o una tranquilla cenetta in solitudine. Eppure, ogni volta che mangi il tuo adorato sushi, commetti (a tua insaputa) alcuni grandi errori…

sushi come si mangia
Foto: Mimi Whitefield/TNS/ZUMA Wire – AnsaFoto

 

LEGGI ANCHE: Gli 8 consigli per riconoscere un buon sushi – Foto

 

Scoprili tutti:

  • 1. LE MANI – Se proprio consideri le bacchette come le tue peggiori nemiche, sappi che il galateo del sushi prevede che tu possa usare le mani senza rischiare una brutta figura: prendi delicatamente un roll o un nigiri tra pollice e indice e intingilo nella salsa di soia, possibilmente senza inzupparlo troppo. Attenzione: qualsiasi “unità” di sushi deve essere messo in bocca in un sol boccone. Vietato azzannare o tagliare con il coltello!

LEGGI ANCHE: Sushi in gravidanza? Si può mangiare, a patto che…

 

  • 2. IL WASABI – Il “vero” wasabi viene dalla radice di una pianta che si trova quasi esclusivamente in Giappone. Quello che puoi mangiare nei ristoranti giapponesi che trovi nella tua città è, solitamente, una mistura di rafano, senape, amido, e colorante alimentare verde. Non fa male, ma il gusto del vero wasabi è molto diverso: dolce all’inizio e pungente alla fine.
  • 3. IL GINGER – Quelle scagliette morbide e chiare ti vengono servite per aiutarti a pulirti la bocca dal sapore della portata precedente e preparare il palato a quella successiva. Non va messo sul sushi, né intinto nella salsa di soia.
sushi come si mangia
Foto: Petter Arvidson/Bildbyran/ZUMAPRESS.com – AnsaFoto

LEGGI ANCHE:

sushi come si mangia
Foto: Petter Arvidson/Bildbyran/ZUMAPRESS.com – AnsaFoto
  • 4. LA SALSA DI SOIA – A proposito di salsa di soia: quando mangi i nigiri (le palline allungate di riso con il pesce crudo sopra) intingili nella salsa di soia dal lato del pesce, e mai da quello del riso!
  • 5. LE BACCHETTE – Vuoi usare le bacchette? Ottimo! ricordati solo, dopo averle divise, di non sfregarle mai l’una contro l’altra: secondo una leggenda metropolitana questo gesto servirebbe a eliminare eventuale schegge di legno dalle punte, ma… in realtà non ce n’è proprio bisogno.

(Photocredit copertina:  Gerard Lacz/VW Pics/ZUMA Wire – AnsaFoto)