Irene Focardi, l'autopsia conferma: il corpo trovato ieri sera è il suo
|

Irene Focardi, l’autopsia conferma: il corpo trovato ieri sera è il suo

Irene Focardi è stata ritrovata. Il cadavere rinvenuto in un sacco alla periferia di Firenze è  «al 95 per cento suo». La conferma arriva dall’autopsia, i cui esiti sono stati diffusi dal procuratore di Firenze, Giuseppe Creazzo: «manca ancora la prova scientifica» ma ci sono coincidenze «sia nei vestiti sia in particolari medici e anatomici».

Irene Focardi, l'autopsia conferma: il corpo trovato ieri sera è il suo
Daniele Leone / LaPresse

IL RITROVAMENTO DEL CORPO –

La donna è stata ritrovata chiusa in un sacco depositato su un terreno alle Piagge da un passante domenica mattina. La procura ha aperto un fascicolo con l’accusa di occultamento di cadavere. L’esame è ancora in corso ed il procuratore ha spiegato di non avere in mano elementi che possano certificare una morte violenta. Per la scomparsa di Irene Focardi è indagato il fidanzato, che già si trova ai domiciliari per scontare una condanna per maltrattamenti sulla donna di tre anni e nove mesi. Il sacco è stato trovato a poca distanza dall’abitazione dell’uomo.

 

LEGGI ANCHE: Trovato il corpo di Irene Focardi?

 

IRENE FOCARDI, LA STORIA –

Il sacco era in un terreno battuto dagli agenti nei giorni scorsi. Tra le ipotesi si fa strada l’idea di uno spostamento del corpo trascinato dall’acqua piovana. quella che il sacco con il corpo sia stato trascinato successivamente o si sia spostato con il ritiro dell’acqua piovana. Irene Focardi, ricorda il Corriere Fiorentino, viveva con la madre nel quartiere delle Piagge, a 200 metri di distanza in linea d’aria dal suo convivente arrestato il 7 marzo 2014 per maltrattamenti nei suoi confronti. La donna è scomparsa nel nulla il tre febbraio scorso dopo essere andata ad un funerale di un vicino alle 14.30. In tasca ha solo 50 euro. La denuncia della scomparsa arriva però due settimane dopo, con la madre che spiega come la figlia, in passato modella e poi commessa in un negozio di Gucci, era solita sparire per un po’.

IL CONVIVENTE AI DOMICILIARI: «L’ULTIMA VOLTA L’HO VISTA PRIMA CHE ANDASSE AL FUNERALE»

Il convivente, al telefono, spiega di non aver avuto alcuna discussione con lei e che era stato cercato di nuovo da Irene e che avrebbero cenato insieme in passato: «L’ultima volta che l’ho vista, lei è andata via nel pomeriggio perché doveva andare a un funerale. Lei era solita sparire, lo sanno tutti. Non ho provato a cercarla perché lei non aveva cellulare e io mandavo gli sms a sua madre». (Photocredit copertina Daniele Leone / LaPresse)