Come organizzare il vostro viaggio aereo senza alcun rischio

di Maghdi Abo Abia | 04/03/2015

Come organizzare il vostro viaggio aereo senza alcun rischio

Come organizzare il vostro viaggio aereo prima delle vacanze? Con l’arrivo della Pasqua e l’approssimarsi delle ferie estive aumenta in tutti noi il desiderio di abbandonare per qualche giorno la routine quotidiana e regalarsi un bel periodo di relax. Con l’avvento delle nuove tecnologie viaggiare è diventato molto più facile, a patto però di saper usare internet a proprio vantaggio.

Come organizzare il vostro viaggio aereo senza alcun rischio
(Lapresse)

DALL’AGENZIA DI VIAGGIO ALLA RETE –

Fino a pochi anni fa, con l’assenza delle compagnie low cost ed una diffusione più capillare delle ferrovie, bastava rivolgersi ad una biglietteria o ad un’agenzia di viaggi per trovare la soluzione più conveniente. La rete ha però cambiato il modo stesso con cui i consumatori si approcciano al viaggio, a scapito appunto delle agenzie che hanno perso il loro ruolo leader nella pianificazione e nell’organizzazione di viaggi e vacanze. Adesso basta passare qualche ora su Internet per strappare la migliore offerta sia per il volo sia per l’alloggio eventuale.

LA COMPARAZIONE TRA LE OFFERTE –

L’avvento delle low cost ha creato un ribasso generalizzato dei prezzi. Con il passare degli anni sono nati inoltre siti che permettono la comparazione tra le compagnie, così da poter strappare il prezzo migliore, sempre. In questo settore negli ultimi anni si è distinto Skyscanner. Basta scegliere l’aeroporto di partenza, l’aeroporto d’arrivo, le date ed il gioco è fatto. Il motore di ricerca analizzerà le offerte disponibili per poi proporle al cliente. L’inclusione nella ricerca delle tariffe offerte dalle compagnie low cost aumenta sicuramente le offerte disponibili. Attenzione, Skyscanner non vende nulla. Segnala solo i prezzi offerti dalle agenzie di viaggi on line (Lastminute, Expedia, Opodo, per dirne alcune) o dalle compagnie.

 

LEGGI ANCHE: Ryanair promette voli per gli Stati Uniti a 10 euro

 

CHEAPTICKETS.COM, L’ALTERNATIVA –

Uno dei segreti del buon consumatore in genere è quello di confrontare le offerte garantite da vari siti anche perché le compagnie spesso siglano accordi con specifiche aziende. E quindi puo’ capitare che un biglietto ad un prezzo possa essere trovato ad una quota minore su un altro portale. Prendiamo ad esempio Cheaptickets.com. Il sito, in lingua inglese, offre un medesimo servizio di comparazione. La differenza in questo caso è data dal fatto che si può pagare anche in valuta diversa dall’Euro. E questo può tornare utile qualora decidiate di provvedere all’acquisto in dollari. Potreste addirittura risparmiare qualcosa. Ma non solo. Attraverso questo sito sarà possibile anche prenotare il proprio posto a bordo senza sovrapprezzo.

SKYTRAX, E SCOPRI LA REPUTAZIONE DI UNA COMPAGNIA… –

Una volta trovata la giusta destinazione ed il miglior prezzo, potrebbe capitare di farsi qualche domanda sulla compagnia che avete scelto. Internet ancora una volta viene in vostro aiuto con Skytrax. Qui troverete recensioni su pressoché tutte le compagnie del mondo scritte da passeggeri che commenteranno la qualità del servizio, lo stato di salute degli aerei, eventuali problemi visibili degli stessi, la gestione di eventuali emergenze. Non solo. Il sito provvede a fornire una classificazione per ogni compagnia da una a cinque stelle. Ovviamente le più carenti conquistano una stella (è il caso della nord-coreana Air Koryo) mentre le migliori ne conquistano cinque (ANA Nippon Airways). Le italiane? Air Italy colleziona due stelle, come Ryanair. Alitalia e Meridiana conquistano tre stelle come Easyjet. Air Dolomiti ottiene quattro stelle come Emirates.

LEGGI ANCHE: I passeggeri del volo Ryanair tenuti sull’aereo per ore senza acqua né cibo

 

…E DI UN AEROPORTO –

Su Skytrax è inoltre possibile verificare quali siano gli aeroporti migliori. A volte potrebbe capitare di fare uno scalo di qualche ora, specie di notte. Attraverso questo servizio potrete capire se conviene trovarsi un albergo o se, per risparmiare qualche soldo, potreste immaginare una notte in campeggio. Sono presenti sia valutazioni indipendenti sui servizi garantiti sia testimonianze dei passeggeri. Attraverso queste potrete capire se lo scalo è confortevole o no. In fondo anche una simile esperienza fa parte del viaggio.

FLIGHTRADAR24, PER VEDERE LE ROTTE –

A questo punto, prima di pagare, è utile tenere d’occhio un altro parametro, ovvero la rotta seguita. Questo dato, all’apparenza insignificante, ha assunto un’importanza capitale a seguito dell’incidente occorso al volo MH17, il Boeing di Malaysia Airlines caduto in Ucraina il 17 luglio 2014 mentre sorvolava l’est del Paese, zona oggetto di violenti combattimenti tra lealisti e separatisti. E da quel giorno è aumentata la popolarità di Flightradar24, un servizio che mostra le rotte dei voli in tempo reale, seguendo il loro tragitto dalla partenza all’arrivo visionando quote, altitudini, velocità. In questo modo potete sapere se il vostro aereo sorvola zone sensibili o di guerra.

LA CARTA DEI DIRITTI DEL PASSEGGERO ENAC –

Una volta organizzato il vostro viaggio, tenendo conto degli aeroporti, delle compagnie, della loro reputazione e delle rotte è arrivato il momento di pagare. Anzi, no. Parliamo di assicurazioni. Spesso certe compagnie vi offrono un’assicurazione privata che può coprirvi in caso di ritardi, cancellazioni, smarrimento del bagaglio. Se partite dall’Italia è buona cosa tenere a mente quanto spiegato nella Carta dei Diritti del Passeggero Enac. L’autorità prevede una compensazione pecuniaria per il negato imbarco differente a seconda delle tratte e della tipologia di volo, un rimborso o una riprotezione (meccanismo per cui il passeggero possa essere imbarcato su un altro volo con tanto di posto garantito) in caso di cancellazione o ritardo. In caso di smarrimento, danneggiamento, ritardata consegna del bagaglio registrato, il passeggero ha diritto ad un risarcimento fino a 1.164 euro in caso di compagnie aeree dell’Unione europea e dei Paesi che aderiscono alla Convenzione
di Montreal. Se la compagnia aderisce alla Convenzione di Varsavia si ha diritto fino a 19 euro per kilogrammo. Queste condizioni non valgono se il passeggero ha stipulato un’assicurazione integrativa. Il consiglio quindi è quello di leggere quanto proposto da Enac e valutare una protezione integrativa.

COME PAGARE MENO CON LA CARTA GIUSTA –

Infine eccoci arrivati al momento del pagamento. Ed anche qui bisogna fare attenzione. Il Decreto Legislativo 11/2010, agli articoli 3 e 4, prevede la possibilità di applicare una riduzione di prezzo per l’utilizzo di un determinato sistema di pagamento e l’impossibilità di applicare commissioni per “penalizzare” determinati strumenti. In sostanza, non si può penalizzare una carta di credito anziché un’altra ma è possibile proporre uno sconto se si paga con un servizio specifico. Tale norma permette a molti siti di proporre una riduzione di prezzo extra sul valore finale a patto che si paghi con una specifica carta di credito. Verificate quindi di essere tra i “privilegiati” o adoperatevi in tal senso. Ed ora che avete organizzato il vostro viaggio aereo nei minimi dettagli preparatevi per le vacanze.

Buon viaggio!

(Photocredit copertina Lapresse- Chris Radburn/PA Wire)