|

Mi Note Xiaomi, la sfida cinese all’iPhone 6

Con il lancio dei modelli Xiaomi Mi NoteXiaomi Mi Note Pro, l’azienda cinese non fa mistero di puntare alla fetta di mercato presidiata dai modelli di punta di Apple, offrendo prodotti con grandi prestazioni a prezzi più contenuti.

LA RINCORSA DEL GIGANTE CINESE – Xiaomi è il produttore di smartphone cinese più dinamico e in crescita, un’azienda che dopo aver conquistato il primato del mercato in casa ora punta decisamente a quello mondiale. E lo fa con piani di lungo periodo e con il lancio di modelli in grado di competere con i migliori modelli sul mercato, con il suo CEO e cofondatore, Lei Jun, che durante la loro presentazione non risparmia  i confronti con l’iPhone 6 per spiegare che il suo prodotto è migliore.

LEGGI ANCHE: L’iPhone low cost e il triplo sfruttamento degli operai di Foxconn

DOTAZIONI DI TUTTO RISPETTO –  I due smartphone hanno dimensioni generose e sono animati dal sistema operativo MIUI 6 (derivato da Android 4.4.4 KitKat) e condividonobuonaparte della scheda tecnica. Xiaomi Mi Note e Xiaomi Mi Note Pro differiscono di poco, il primo ha un display da 5,7 pollici Full HD, processore Qualcomm Snapdragon 801 da 2,5 GHz, GPU Adreno 330, 3 GB di RAM, memoria interna da 16 o 64 GB, fotocamera posteriore da 13 megapixel con sensore Sony e obiettivo frontale da 4 megapixel, tecnologia Dual 4G SIM compatibile con diversi tipi di Sim, sistema audio Hi-Fi per la riproduzione dei brani musicali in formato lossless e batteria da 3.000 mAh con sistema Quick Charge 2.0 per la ricarica rapida. Prezzi da 2.299 yuan (circa 315 euro) e 2.799 yuan (385 euro) per i 16 o i 64 GB. Il Mi Note Pro offre invece uno schermo con risoluzione 2560×1440 pixel, CPU Snapdragon 810, 4 GB di RAM e supporto alla navigazioni su reti LTE Cat 9 (fino a 450 Mbps). Il costo è di 3.299 yuan (450 euro) per l’unica versione da 64 GB che diventa quella con il motore più «potente» sul mercato. Gradevole è anche il design, con il vetro del display curvato ai bordi.

IL CONFRONTO CON L’IPHONE – Secondo i dati esibiti da Lei Jun, il Mi Note inoltre è più sottile dell’iPhone, non ha la telecamera che protrude oltre il profilo del telefono ed è più leggero anche se offre uno schermo più grande (6,95 mm, display da 5,7 pollici), il tutto a un prezzo che è di due terzi quello del concorrente di riferimento, ma anche inferiore al suo più quotato concorrente, il Mi Note minaccia infatti anche e soprattutto la quota di mercato di Samsung nell’alto di gamma.