Piazza Pulita: Formigli a Kobane conquista Twitter

di Redazione | 09/12/2014

Durante la puntata di Piazza Pulita andata in onda ieri sera su La 7 è stato trasmesso un servizio di Corrado Formigli, che è andato nella città siriana simbolo della resistenza all’ISIS. «Sono stato su tanti fronti di guerra ma quello che ho visto a Kobane è diverso. Sono entrato in una città fantasma, praticamente distrutta, assediata, accerchiata da tutti i lati», ha raccontato il giornalista all’ANSA.

L’AVVENTURA DI FORMIGLI – Formigli è stato a Kobane nei giorni scorsi, «primo giornalista italiano ad entrare – racconta – sono passato dal confine turco clandestinamente e altrettanto di nascosto sono uscito. Dentro l’enclave assediata c’erano in questi giorni la Cnn, poi un collega tedesco della Bild, un fotografo greco e un francese di Humanité ma ci dovevamo muovere separatamente e con grande attenzione, si rischiava davvero». Formigli ha parlato con i combattenti curdi, con le miliziane curde pronte al martirio dell’Ypg, che sono una resistenza nella resistenza “perché come mi diceva una 21enne con cui ho parlato, combattono per la libertà del loro paese ma anche per i diritti delle donne, sistematicamente violati dall’Isis, e questo le motiva molto». E proprio una donna, conferma Formigli, è a capo di tutta la resistenza di questa nuova piccola Stalingrado.

Leggi anche: I guerriglieri europei dell’Isis continuano a crescere

I COMMENTI SU TWITTER – Su Twitter sono in molti a commentare il reportage di Formigli: «Notevole quanto #Piazzapulita ci ha fatto vedere a #Kobane. Pezzo di vero giornalismo, quello che qui abbiamo dimenticato. Grazie» e ancora «Straordinario il coraggio di Corrado Formigli nel suo reportage a Kobane.


(Photocredit: Twitter & screenshot via Youtube)