Tre suore italiane uccise in Burundi

di Redazione | 08/09/2014

Tre suore italiane sono state uccise durante una rapina in Burundi, paese in cui svolgevano la loro missione religiosa e di cooperazione: si tratta di tre sorelle dell’ordine saveriano rimaste uccise durante una rapina nel paese africano.

UCCISE DUE SUORE ITALIANE – Secondo il sito della diocesi di Parma che ha dato la notizia, si tratterebbe di Olga Raschietti e Lucia Pulici, più una terza suora, sulla quale arriva conferma in questi minuti,  di cui non si conosce ancora il nome e che sarebbe stata vittima di un atto criminale differente: la notizia è stata confermata da una loro consorella a Radio Rai questa mattina. Fonti africane confermano che “il sospetto sarebbe un giovane uomo visto lasciare la scena”, secondo una delle autorità locali del distretto di Kamenge, dove è accaduto il fatto. Secondo ancora la diocesi, “sembra che il loro omicidio sia il tragico esito di una rapina da parte di una persona squilibrata”; conferma la Farnesina: “L’uccisione di suor Lucia Pulici, suor Olga Raschiettinel e della consorella del convento di Kamenge è un grande dolore. A nome mio e del governo vorrei porgere le più sentite condoglianze alle famiglie e all’ordine delle Missionarie di Maria Saveriane”. saverianeuccise