Robin Williams è morto. Si è impiccato

di Marco Esposito | 12/08/2014

Robin Williams è morto, probabilmente si tratta di suicidio. L’attore, 63 anni, è stato trovato morto nella sua abitazione nella contea di Marin, in California, a Tiburon.

ROBIN WILLIAMS È MORTO. L’IPOTESI SUICIDIO – Da quanto si apprende sarebbe in corso un’indagine per capire i motivi che hanno portato al decesso del famoso attore statunitense. Lo sceriffo della Contea ha subito rilasciato una nota ufficiale nella per spiegare come sia stato trovato morto Robin Williams. Il medico legale non esclude al momento un suicidio, probabilmente per asfissia. Ma a chiarire il caso sarà l’esame dell’ufficio del procuratore distretturale avviato. In tempo breve sono previsti esami tossicologici e autopsia. L’attore soffriva da tempo di una grave forma di depressione. Lo scorso mese di luglio era stato in un centro del Minnesota per disintossicarsi dall’alcol, una dipendenza che lo affliggeva da tempo.

ROBIN WILLIAMS È MORTO. IL MESSAGGIO DELLA MOGLIE – «Ho perso mio marito e il mio miglior amico, mentre il mondo ha perso un grande attore», ha fatto sapere in una nota la moglie, Susan Schneider. «Ma vi prego di rispettare la nostra privacy – ha fatto sapere la donna – e soprattutto di ricordare Robin per la sua brillante carriera e per il suo sorriso, non per il modo come è morto».

 

 

ROBIN WILLIAMS È MORTO. IL RICORDO – A noi di Giornalettismo, proprio per seguire l’invito della moglie del grande attore statunitense, intanto, piace ricordarlo così. In Italia la notorietà per Robin Williams arriva con la serie televisiva Mork e Mindy, ma entra nell’immaginario collettivo, interpretando il ruolo del professor John Keating ne ‘L’attimo fuggente’. Questa la famosa scena finale:

 

ROBIN WILLIAMS È MORTO. I SOCCORSIRobin Williams è stato visto in vita per l’ultima volta dalla moglie intorno alle 22 di domenica sera, in Italia le 7 del mattino di lunedì. Ieri alle 11.55, le 20 nel nostro paese, la polizia ha ricevuto una richiesta di soccorso per rianimare un uomo che non respirava. Quando sono arrivati in casa dell’attore premio Oscar il personale medico e paramedico non ha potuto far altro che constatare il decesso.

ROBIN WILLIAMS È MORTO. LE CONDOGLIANZE – La famiglia di Robin Williams ha ricevuto messaggi di vicinanza da tutto il mondo. Alla notizia della scomparsa dell’attore Barack Obama ha espresso così le sue condoglianze: «Ci ha fatto ridere, ci ha fatto piangere, ha donato il suo incommensurabile talento a chi ne aveva più bisogno», ha scritto il presidente degli Stati Uniti. Il regista Steven Spielberg ha affermato: «Era un comico geniale e le nostre risate erano il fragore che lo sosteneva: non posso credere che se ne sia andato». «Era un tesoro nazionale e un’anima bella», ha detto invece l’attrice Glenn Close.

ROBIN WILLIAMS È MORTO. IL PREMIO OSCAR NEL ’97Robin Williams è stato protagonista di molti film di successo, da ‘Good Morning Vietnam’ a ‘Hook – Capitan Uncino’, e come ‘L’attimo fuggente’ e ‘Mrs. Doubtfire’. Dopo essersi formato studiando al prestigioso istituto di recitazione drammatica Juilliard School di New York, Robin Williams ha ottenuto grande popolarità negli anni ’70 interpretando l’alieno Mork nella serie tv ‘Mork&Mindy’. Il premio Oscar, come attore non protagonista, è arrivato nel 1997 per un’interpretazione in ‘Good Will Hunting’. La prossima pellicola sarebbe stata il terzo film della trilogia ‘Notte al museo, il segreto della tomba’, in uscita al cinema il 19 dicembre.

(Photo by: Alberto E. Rodriguez / Getty Images)