«Se quell’asteroide non avesse colpito la Terra, noi non saremmo qui»

di Valentina Spotti | 28/07/2014

Se soltanto quell’asteroide fosse precipitato sulla Terra in un momento diverso, forse i dinosauri non si sarebbero estinti e, forse, l’uomo non avrebbe ancora fatto la sua comparsa. L’Università di Edimburgo ha pubblicato i risultati di una ricerca che tenta di dare una risposta alle tante domande sulla storia del nostro pianeta e su come possano essersi estinti i dinosauri che, milioni di anni fa, popolavano le terre emerse e gli oceani. E la tesi principale di questo studio è affascinante: l’asteroide che 66 milioni di anni fa avrebbe colpito la Terra sarebbe semplicemente arrivato «al momento sbagliato», causando terremoti, tsunami, vasti incendi e un’ecatombe tra tutte le forme di vita in quel momento presenti sul nostro pianeta.

Foto: jpl.nasa.gov
Foto: jpl.nasa.gov

UN PROBLEMA DI BIODIVERSITÀ – Ma cosa stava succedendo sulla Terra, 66 milioni di anni fa? Secondo, Steven Brusatte, paleontologo dell’ateneo scozzese, in quel periodo il nostro pianeta avrebbe attraversato un periodo molto difficile sul fronte della biodiversità, con i vari ecosistemi in netto declino. Lo studio, pubblicato su Biological Reviews e ripreso dal Guardian spiega come a risentire maggiormente di questa crisi della biodiversità sarebbero stati sopratutto i grandi dinosauri erbivori, che già prima dell’asteroide avrebbero cominciato ad avere grossi problemi di sopravvivenza. Questo, sottolinea Brusatte, sarebbe avvenuto verso la fine del Cretaceo, determinando una grave vulnerabilità dell’ecosistema terrestre.

MISTERO – Insomma, i dinosauri sarebbero già stati in crisi, e il loro numero stava già diminuendo per cause ambientali, legate alla mancanza di cibo: un’ipotesi che sembrerebbe fornire un risposta alle questioni ancora aperte sul tema della preistoria. «La grande estinzione dei dinosauri è uno dei misteri più grandi del mondo, che cattura l’immaginazione di moltissime persone in tutto il mondo – spiega il co-autore dello studio, Paul Barrett – Quell’asteroide avrebbe soltanto accelerato il processo che ha portato alla loro completa estinzione».

 

LEGGI ANCHE: La bufala del dinosauro clonato

 

 

SE NON FOSSE STATO PER QUELL’ASTEROIDE… – L’impatto dell’asteroide – che gli scienziati ritengono essere avvenuto nella penisola dello Yucatan – non avrebbe fatto altro che dare il classico “colpo di grazia” a una situazione già gravemente compromessa: «Abbiamo motivo di credere  – prosegue Brusatte – che se quell’asteroide fosse arrivato soltanto qualche milione di anni prima, i dinosauri sarebbero stati in grado di cavarsela». E ancora: «Se l’asteroide non ci fosse stato, non abbiamo ragioni per pensare che si sarebbero estinti in ogni caso». E, forse, T-Rex e triceratopi sarebbero ancora i padroni della terra: «Se i dinosauri non si fossero estinti – spiega ancora Brusatte – I mammiferi non sarebbero mai riusciti a proliferare. Probabilmente, se non fosse stato per quell’asteroide, noi non saremmo qui».

(Photocredit copertina: ROSLAN RAHMAN/AFP/Getty Images)