|

I 400 film che puoi vedere online, gratis e legalmente

Cinestore, l’archivio digitale della Cineteca di Bologna arriva a quattrocento titoli che si possono guardare gratuitamente online sul proprio computer. “La battaglia tra Brenta e Adige” o “Il duello allo Schrappnell sono solo alcuni delle ultime trenta pellicole che sono andate ad arricchire l’archivio che racconta la metamorfosi dell’Italia dalla prima guerra mondiale agli anni ottanta. Riporta Repubblica:

Dai pescatori di frodo nella distesa di paludi emiliana (“Paludi”, 1960), alle pietre di fiume raccolte per farne calce, “oro povero” delle terre siciliane (“Oro povero”, 1961); dalle langhe abitate dalla nebbia perenne di Treviso e Belluno (“Rapporto sulle langhe”, 1966), agli “Albanesi d’Italia” (1954) di San Costantino Albanese che ancora vive nello spirito antico dei suoi fondatori venuti dall’Est: l’Italia delle periferie catturata dall’occhio delle telecamere è un’ “Italia perduta” nei suoi ritmi rurali, non ancora sfiorata dalla modernità

Leggi anche: Le commoventi vignette di addio per la morte di Harold Ramis.

IL SITO – Per visionare i filmati è sufficiente collegarsi al sito del Cinestore, cliccare sulla sezione video e scegliere un titolo aiutandosi anche con le sezione “percorsi tematici”. Inutile dire che la scelta è vastissima e oltre ai film sono presenti anche interviste ai geni del cinema italiano come quella del 1967 a Luchino Visconti o quella a Rossellini nel 1969, fino ad arrivare alla crisi del cinema di inizio anni 80, minacciato dal proliferare di tv private e dall’importazioni di materiali televisivi dall’estero.