|

Moreno Coletti: l’uomo che uccide la madre buttandola dall’ottavo piano

Treviso: Moreno Coletti, un uomo di 36 anni, ha chiamato il 113 dicendo di aver ucciso sua madre gettandola dalla finestra dall’ottavo piano di un palazzo di Conegliano Veneto. La tragedia è avvenuta alle 15. La vittima, Paolina Saporosi, aveva 65 anni.

moreno coletti conegliano veneto
Moreno Coletti (Foto: Facebook)

Leggi anche: 25 cose che potrebbero ucciderti da un momento all’altro.

LA TRAGEDIA – Dopo la chiamata sul posto sono intervenuti il pm trevigiano Giovanni Valmassoi e gli agenti del commissariato di Conegliano, che hanno trovato il corpo esamine della donna che giaceva sull’asfalto. Un gruppo di persone, attirate dalle urla della vittima e dal tonfo del corpo sull’asfalto, stazionava intorno al suo cadavere. Un ispettore di polizia nel frattempo è salito all’ottavo piano del palazzo e si è fatto apire la porta da Moreno Coletti, che è stato ammanettato e fatto sedere sul divano mentre degli altri agenti ispezionavano l’appartamento, che non presentava alcun segno che potesse far pensare ad una colluttazione. Coletti aveva precedenti per droga e problemi psicologici e prima che si consumasse la tragedia era andato a fare visita alla madre, vedova ormai da anni. Tra madre e figlio è nata poi una lite accesa che è stata udita anche dai vicini, poi la tragedia e la chiamata al 113.  Non sono ancora chiari i motivi per i quali l’uomo abbia compiuto il gesto.