|

Lucignolo e il burlesque alla pugliese dello scandalo

Nella puntata di Lucignolo andata in onda ieri sera su Italia 1 è stata trattata la storia di Marilù, una ragazza di Polignano a Mare (Bari) che è appassionata di Burlesque e vuole importare quest’arte in provincia. Nel paesino in cui vive e le persone sono incuriosite dalla sua passione, ma in molti la criticano «non è di buon esempio per le ragazze» anche se una signora crede che il motivo principale per il quale molti parlano male di lei sia perchè non possono averla: «molti la criticano perchè la desiderano». Marilù racconta che secondo alcune voci che girano in paese farebbe addirittura la escort dopo gli spettacoli. Ha avuto anche problemi con il suo padrone di casa per colpa di queste dicerie e racconta che una volta è stata affiancata da un uomo che le ha chiesto quanti soldi volesse per un rapporto sessuale, dicendole poi «tu te ne devi andare da Polignano». Marilù però non ha nessuna intenzione di farlo perchè si definisce «testarda».

lucignolo burlesque 4

LE CRITICHE – La ragazza appassionata di burlesque non è una persona che si arrende facilmente e per questo motivo ha risposto alle critiche e alle cattiverie nei suoi confronti pubblicando un calendario: «madonn’ che c** che c’ha», commenta un signore sfogliandolo, mentre un altro uomo dichiara «è bona Marilù». Un cuoco egiziano, parlando delle voci malevole che girano sl conto della donna, ha detto che si tratta della «mentalità del sud», aggiungendo poi «pensa un po’, io vengo dall’Egitto, una mentalità più ritardata di quelli». Una signora parlando con la ballerina le dice che se sua fosse sua madre le avrebbe tirato due schiaffi.

Leggi anche: Lucignolo e la dj in topless per combattere la crisi.

LO SPETTACOLO E I MESSAGGI DELLE PERSONE – Marilù non può fare burlesque a Polignano e deve spostarsi a Monopoli per lavorare. Il pubblico sembra aprezzare lo spettacolo della donna. Una volta finito di lavorare, la ballerina torna a casa, dove oltre ai suoi cani, la aspettano una serie di chiamate e messaggi poco graditi. Un uomo la chiama dicendo di aver sbagliato il numero «Io ho chiamato una mia amica, probabilmente avete il numero simile» in ogni caso poi le chiede di uscire «perchè hai una bella voce». Marilù sostiene che questa scusa viene usata molte volte e chiede a chi si trova all’altro capo della cornetta se è sposato, domanda alla quale l’uomo risponde affermativamente. Oltre a queste persone che chiamano per chiedere un appuntamento ve ne sarebbero anche altre che le farebbero delle proposte indecenti, mandando per esempio dele foto che ritraggono i loro genitali. Dall’altra parte vi sono alcune signore che le danno della donna di facili costumi. Tutto questo solo ed esclusivamente sulla rete, perchè fino ad or nessuno ha mai osato dire le cose in faccia a Marilù, una donna “colpevole” di aver coltivato la sua passione.