Beppe Grillo al Festival di Sanremo terrorizza la Rai

di Maria Teresa Mura | 16/02/2014

Beppe Grillo al Festival di Sanremo? L’idea fa felici gli inserzionisti ma terrorizza la Rai, secondo quanto scrive anche oggi l’informatissimo Emiliano Liuzzi sul Fatto Quotidiano. E le ipotesi sul “che fare?” sono tante:

A viale Mazzini, dove l’e q u ilibrio tra politica e spettacolo è sempre molto labile, non hanno ancora idea di come arginarlo. C’è chi propone, tra gli autori, di “farlo salire sul palco”; altri studiano il modo perché in platea non ci siano giornalisti. “L’i m p o rtante è evitare che in qualche modo interrompa l’a t t e n z i one sulla trasmissione”, dicono.

BEPPE GRILLO AL FESTIVAL DI SANREMO – Noi, ovviamente, si tifa per vederlo sul palco. Se non altro per tastare di persona quanto sia importante, per lui, che non ci sia commistione tra politica e spettacolo, come di sovente rimprovera a Fabio Fazio. Di certo c’è che ride l’Auditel con il solo annuncio:

Grillo sarà un grande traino per gli ascolti, ovvio, ma allo stesso tempo sono destinate a saltare tutte le scalette. Non è tranquillo neanche Pierfrancesco Diliberto, in arte Pif, alla sua prima esperienza sanremese: in teoria è il suo spazio quello che verrà occupato da Grillo, la cosiddetta anteprima. Non è una decisione dell’ul timo minuto, quella di Grillo: ce l’aveva in testa da tempo di usare le telecamere del Festival-di quello-che-resta- della-canzone-italiana per un suo personalissimo show. Con un fuori programma: mettere in scena un comizio show a Sanremo vuol dire strappare dalle mani della Rai la solennità del Festival. E anche togliersi qualche sassolino nei confronti non solo della tv pubblica, ma anche di Matteo Renzi, visto che martedì il segretario del Pd sarà già incaricato di formare un nuovo governo.

Il Fatto si lancia anche in una previsione su cosa succederà:

È molto probabile che non entri nemmeno nel teatro: incasserà il possibile fuori poi, per evitare ogni tipo di accusa e di speculazione, rientrerà a Genova.

BEPPE GRILLO A SANREMO MARTEDÌ – La Stampa ieri invece ha anche ricordato che la discussione ha un precedente:

Grillo, protagonista del festival cinque volte negli Anni 80 come conduttore e ospite, con feroci polemiche per la sua satira politica (memorabile quelle con i socialisti) aveva annunciato un blitz anche l’anno scorso. «Verremo a cantare a Sanremo» scriveva criticando il conduttore Fabio Fazio per il maxi-contratto con la Rai. Non se ne fece nulla.

Beppe Grillo ha partecipato come comico negli anni 1988 e 1989 le sue performances sono ricordate ancora oggi per la virulenza del messaggio e le parole ruvide che ritornano, se vogliamo, ancora oggi anche nell’eloquio del Semplice Portavoce quando si parla di politica e del MoVimento Cinque Stelle.

 

BEPPE GRILLO IN TOUR – Intanto Grillo prepara il tour. Lo spettacolo, che debutterà il primo aprile al Palacatania della città siciliana, si intitola ‘Te la do io l’Europa‘ e toccherà altre sette importanti città della penisola fino a metà aprile, nel periodo in cui sarà di fatto entrata nel vivo la campagna elettorale per le elezioni europee. Come scrive l’AdnKronos, dopo la data di Catania, Grillo si esibirà infatti il 3 aprile a Napoli (PalaPartenope), il 5 aprile ad Ancona (PalaRossini), il 7 aprile a Milano (Teatro Linear4Ciak), il 10 aprile a Bologna (Unipol Arena), l’11 aprile a Padova (PalaFabris), il 12 aprile a Firenze (Mandela Forum), il 14 aprile a Roma (PalaLottomatica). Dalla sinossi dello show risulta evidente che l’attualita’ politica sara’ al centro della scena. La presentazione dello spettacolo:

“Un mostro si aggira per l’Europa. Si chiama euro. Chi lo ha frequentato è finito spesso in miseria. Interi Stati sono diventati debitori di una banca, la BCE. Se non paghi, al posto del mafioso, arriva la Troika, che è molto peggio. L’Europa politica si è trasformata in un incubo finanziario. Le nostre vite, dal mutuo della casa, alla caccia al cormorano, sono decise altrove da funzionari sconosciuti. Un’Europa surreale, comica, insostenibile che nessuno ha mai raccontato”.

I biglietti sono in vendita, a partire da 20 euro fino a 33, online al sito www.fastickets.it e nelle prevendite abituali. Ecco le date e i prezzi dello spettacolo:

beppe grillo tour te la do io l'europa