Il parroco che finisce in un canale guidando un Suv

di Redazione | 11/02/2014

Con il suo potente e nuovo Suv nero ha urtato a velocità sostenuta un’auto in sosta per poi finire nell’adiacente canale. A salvarlo in extremis sono stati tre cittadini, che sono riusciti a riportarlo in superficie. E’ accaduto poco prima delle 21 di ieri a Casalborsetti, sul litorale ravennate, a don Giovanni Desio, parroco del luogo. L’uomo – come riferito dalla stampa locale – con la sua Bmw X1 stava percorrendo la strada che costeggia il canale Destra Reno quando, all’altezza di un ristorante, per cause al vaglio della polizia municipale ha tamponato una Volkswagen Golf ferma in un parcheggio, proiettandola diversi metri piu’ avanti.

IL PARROCO CHE FINISCE IN UN CANALE – La Bmw ha invece sfondato la balaustra del canale, rimanendo sospesa per alcuni istanti sugli ormeggi di una barca prima di scivolare verso l’acqua. Proprio in quel frangente il rumore prodotto dall’impatto ha attirato in strada, oltre al proprietario della Golf, altri due uomini, un residente e il titolare di un vicino bar. I tre, con un martello, hanno poi sfondato il parabrezza e hanno tirato fuori il prete nonostante la forte corrente nel canale. Don Desio e’ stato portato in ospedale con un’ambulanza de 118: le sue condizioni non sono gravi. Su di lui, com’e’ prassi in questi casi, sono scattati gli accertamenti tossicologici. Il Suv e’ stato recuperato dai vigili del fuoco. (ANSA)