|

La bufala dell’uomo ucciso per il cerchio sbagliato a Sochi 2014

Bufale un tanto al chilo racconta un retroscena relativo ad una bufala che sta girando in queste ore in Internet, per il momento nei paesi di lingua inglese. Si tratta di un articolo pubblicato dal Daily Currant, un sito satirico molto simile all’italiano Lercio, in cui si parla della morte di Boris Avdeyev, il tecnico responsabile dell’errore alla cerimonia d’apertura alle Olimpiadi di Sochi con uno dei cinque cerchi che non si è aperto, trovato morto accoltellato in una camera d’albergo della località russa.

L'articolo incriminato
L’articolo incriminato

 

LEGGI ANCHE: Le 31 atlete più sexy di Sochi 2014

 

LA BUFALA DELL’INCIDENTE – Il sito, come detto, è una versione americana di Lercio. A confermarlo il modo in cui viene raccontata la morte di Avdeyev, ritrovato senza vita dalla polizia, secondo cui il tecnico è scivolato accidentalmente cadendo su un set di coltelli, con le forze dell’ordine che erano pronte a classificare l’incidente come accidentale, anche se veniva fatto capire che aveva ottenuto ciò che meritava per aver tradito la Russia. Ma ricordiamolo ancora, si tratta di una bufala.

LEGGI ANCHE: 

Olga Graf: il video del sexy incidente con la tuta a Sochi

Le fondiste norvegesi con il lutto al braccio a Sochi

Armin Zoeggler: un bronzo per la storia