|

Bolletta luce, così il contatore può farti risparmiare

La Stampa di oggi racconta in un articolo come funziona il contatore evoluto per l’energia elettrica, e spiega anche che però i benefici della nuova tecnologia tardano a farsi sentire nella bolletta della luce:

I contatori elettronici della luce e del gas sono stati imposti in tutte le case italiane al suono della grancassa: arriva la tele-lettura dei consumi, il cliente potrà sapere in tempo reale quanto spende. Addio ai consumi stimati, addio agli addetti delle compagnie che passano ogni tanto da casa per controllare a posteriori i numeri reali, addio agli anticipi e ai conguagli. E invece, secondo quanto denunciano adesso l’Autorità dell’energia e le associazioni di consumatori, dopo anni di promesse il bilancio non è sempre lusinghiero: in troppi casi le compagnie continuano a non compilare le bollette con la lettura in tempo reale dei consumi, in troppi casi si continua a usare il vecchio metodo della stima e del conguaglio, e quando questo vien fatto è a danno del cliente.

L’infografica sulla bolletta della luce e i costi:

bolletta luce contatore

Ed ecco i disservizi:

Mauro Zanini segnala che delle segnalazioni al programma «Energia: diritti a viva voce» di Federconsumatori il 46% riguarda letture erronee dei contatori: proteste per consumi presunti, conguagli, rettifiche e simili. Un esempio molto grave è quando un cliente cambia fornitore ma la vecchia compagnia non gira i dati necessari alla nuova (a volte accampando la scusa dei rispettivi sistemi informatici che non comunicano) e manco a dirlo questo viene fatto sempre a danno dell’utente. Aggiunge Zanini che «questo succede nel 20% dei cambi di contratto», e non è certo una bella maniera per incoraggiare il libero mercato dell’energia. L’Autorità di settore si è mossa per imporre alle 230 aziende venditrici di elettricità in Italia e alle 300 del gas di aderire a un Sistema Informativo Integrato che dovrà omologare i flussi di informazione fra tutti i soggetti; il sistema sarà gestito dall’Acquirente Unico secondo regole stabilite dall’Authority.