Agon Channel verso la chiusura?

di Redazione | 17/09/2015

Agon Channel

: avventura finita? La “televisione low cost” di Francesco Becchetti non se la starebbe passando molto bene. Le cose sono cominciate a precipitare alla fine della primavera, quando per il patron della tv “made in Albania” era stato spiccato un mandato di  cattura per le accuse di “falso in documentazione” e “riciclaggio di denaro”, mentre lui rigettava ogni accusa dicendo di essere «una vittima innocente dell’Albania». E se le star di Agon avevano lasciato gli studi da un pezzo, per chi è rimasto a Tirana sarebbe iniziata una vera e propria odissea: con i conti bloccati, infatti, l’azienda non ha più potuto rinnovare i contratti dei dipendenti, come ha raccontato Claudio Plazzotta su ItaliaOggi:

Da lì  in poi la casa editrice del canale è stata bloccata e gli intestatari dei conti non
hanno più potuto firmare nuovi contratti. Lo stesso Matteo Campese, che aveva vinto in giugno il talent Chance andato  in onda su Agon channel, e che metteva in palio un contratto di lavoro sul canale tv, ha ammesso candidamente in una intervista «che al momento da Agon channel non ho ricevuto nessuna proposta di lavoro, poiché nessuno può firmare nuovi contratti».

FUGA DA AGON CHANNEL –

Ma ad Agon Channel la situazione critica già prima del mandato di cattura per Becchetti, con i conduttori “Vip” in fuga dopo pochi mesi o addirittura poche settimane, come fu il caso di Antonio Caprarica – che di Agon Channel era direttore delle news – che se ne andò “esasperato” per le condizioni in cui avrebbe dovuto lavorare:

Becchetti aveva promesso un investimento di 40 milioni di euro per la start up italiana. Ma cosa rimane di quel progetto? Se ne sono andati il direttore di rete Lorenzo Petiziol (in gennaio) e il suo successore Massimo Righini (lo scorso 15 luglio). Il direttore delle news, Antonio Capranica, è durato poche settimane, ed è stato sostituito in dicembre dal capo dello sport Giancarlo Padovan. Pure il responsabile del casting, Andrea De Caro, ha preso il volo. Per non parlare dei vari talent che Becchetti, a suon di ricchi ingaggi, aveva portato negli studi di Tirana. […] Quasi paradossale il talent calcistico condotto da Simona Ventura e che vedeva protagonista la squadra di calcio londinese del Leyton Orient, posseduta da Becchetti e che nel corso della stagione è retrocessa in quarta divisione.

Anche il sito di Agon Channel risulta desolatamente vuoto, mentre Becchetti evita accuratamente di rientrare in Albania – dove sarebbe arrestato – e sul canale 33 del digitale terreste vanno in onda solo repliche:

I contratti sono tutti scaduti, e al momento in palinsesto ci sono solo le repliche delle trasmissioni di Pupo, Sabrina Ferilli, Maddalena Corvaglia, Veronica Maya, Monica Setta, Giorgia Palmas, Luisella Costamagna, ecc.

(Photocredit: agonchannel.it)