Anche Adele vieta a Donald Trump di usare le sue canzoni

di Redazione | 01/02/2016

ADELE DONALD TRUMP

Per Donald Trump, candidato alle primarie repubblicane per le presidenziali degli Stati Uniti, arrivano attacchi e “niet” continui dal mondo della musica e dello spettacolo. Dopo l’affondo di Roger Waters (che lo bollò come un “ignorante”, ndr) e i divieti arrivati dagli Aerosmith di Steven Tyler, dai Rem e da Neil Young all’utilizzo delle loro canzoni, anche dalla cantante Adele è arrivata una diffida al magnate all’uso per scopi politici delle sue hit.

ADELE DONALD TRUMP
Photocredit: screenshot/The Independent

Leggi anche: Anche gli Aerosmith vietano a Donald Trump di usare le loro canzoni

ADELE CONTRO DONALD TRUMP

Come riporta l’Independent, la cantante pop britannica non ha apprezzato per nulla l’uso delle sue colonne sonore “Rolling In The Deep” e “Skyfall” in diversi comizi da parte dello staf di Trump. Tanto da affidare ai suoi portavoce il suo divieto, sottolineando come «nessuna autorizzazione sia stata data per l’utilizzo delle canzoni a scopi politici».