Achille Lauro e The Smashing Pumpkins, Boomdabash e Despacito: somiglianze polemiche a Sanremo 2019

di Redazione | 06/02/2019

Achille Lauro e Smashing Pumpkins
  • Somiglianze individuate tra il brano di Achille Lauro e quello di The Smashing Pumpkins

  • Lo ha fatto presente sui social network Frankie Hi NRG

  • Qualche dubbio anche sulla prossimità tra Despacito e il brano dei Boombdabash

Sgombriamo subito il campo. Non si sta parlando di plagio, anche perché il concetto è complesso e non può certo limitarsi alla vulgata della famosa riproduzione di sette note consecutive o di otto battute. Per plagio si deve parlare di dolo e di colpa, ma non ci sembra questo il caso. Tuttavia, una certa somiglianza tra la canzone di Achille Lauro e Smashing Pumpkins c’è ed è soprattutto nella base musicale della canzone.

LEGGI ANCHE > Auditel della prima serata di Sanremo: 10,1 milioni di spettatori, il 49,5%, in calo rispetto al 2018

Achille Lauro e Smashing Pumpkins, le somiglianze

A sollevare il caso, sui social network, ci ha pensato il cantante Frankie Hi Nrg, che ha partecipato all’edizione 2014 dello stesso Festival di Sanremo.

Il cantante ha messo a confronto la canzone di Achille Lauro, Rolls Royce, con quella della band The Smashing Pumpkins, 1979. In effetti, la base musicale, il refrain fatto con la chitarra elettrica, ricorda il brano, singolo estratto dal doppio album Mellon Collie and the Infinite Sadness del 1995. La linea melodica, invece, è diversa e prende una sua strada originale.

La somiglianza tra Boomdabash e Despacito

Tuttavia, non sarebbe Sanremo senza qualche polemica sull’originalità delle canzoni: ecco, quindi, che a questo dubbio sollevato da Frankie Hi Nrg, si può aggiungere quello sulla prossimità – tra ritmo e linea armonica – di Per un milione dei BoomDaBash e di Despacito di Luis Fonsi. Specialmente nella parte iniziale, infatti, il ritmo latino del reggaeton di Despacito ritorna nella canzone del gruppo nato tra le province di Brindisi e Lecce.

Al momento, tranne che sui social network, non ci sono stati dei commenti ufficiali da parte di Claudio Baglioni, direttore artistico del Festival di Sanremo, e dall’organizzazione che fa capo alla Rai.

FOTO: ANSA/ETTORE FERRARI