Il portiere ciccione (ma paratutto) dell’Ajax [video]

Pesa oltre oltre 100 chili per 194 centimetri di altezza. Una montagna umana a guardia della squadra dei lancieri di Amsterdam. A lui i tifosi avversari e quelli della sua squadra hanno dedicato un singolare coro: “Ohhhhhhh, Pizzaaa!”

Se qualcuno dovesse scrivere quali sono le principali caratteristiche fisiche di un giocatore di calcio professionista, quasi sicuramente scriverebbe che deve essere atletico, forte, scattante ed agile. Insomma deve avere una condizione atletica invidiabile ed buona preparazione fisica. Beh, c’è un giocatore che, a guardalo, difficilmente sembra possedere questi requisiti. Non ci riferiamo ad Adriano o a Ronaldo ma al portiere dell’Ajax, la titolata squadra di calcio di Amsterdam.

UNA MONTAGNA IN PORTA – Si chiama Jeroen Verhoeven, il quale è affettuosamente soprannominato Mr. Pizza. Perché lo chiamano così? Jeroen, pesa oltre 100 chili! Certo, è alto 194 cm ma le sue rotondità sono fin troppo evidenti, anche sotto la solitamente scura maglia di portiere dei “lancieri” olandesi. Si pensi, per rimanere a simili “altitudini”, che il portiere del Manchester United, l’ex juventino Edwin Van der Sar, pesa quindici chili in meno del nostro Jeroen. Nato 30 anni fa nella città olandese di Naarden, Verhoeven è l’oggetto di derisione dei tifosi avversari ma anche una sorta di mascotte per quelli della sua squadra. I tifosi olandesi lo sfottono con cori di scherno ogni qualvolta mette piede in campo, cosa che ultimamente, per decisione unanime presa dal suo staff tecnico (allenatore e preparatore atletico) sta capitando non troppo spesso, e si capisce il perché. Basta guardare e ascoltare il video, che lo riprende mentre si accinge a rinviare da fondo campo.

“OHHHHHHH PIZZAAA!” - Verhoeven, tuttavia, la prende con filosofia. “Se non avessi mangiato patatine e bevuto birra non sarei diventato quel che sono”. Difficile dargli torto. Jeroen però dice di essere un professionista serio e scrupoloso “Mi alleno sette volte alla settimana con il gruppo e diverse sessioni individuali condotte separatamente”, spiega. Quei 15 kg di troppo però, non vogliono proprio saperne di andare via. E certo, se dopo ogni allenamento uno va poi direttamente al fast food o al pub più vicino! Come detto, però, i tifosi della sua squadra lo amano, quasi tutti ricordano le sue gesta in un “epico” match tra i lancieri e l’Excelsior, vinto dall’Ajax per 2 goal a 1. Verhoeven, pur essendo il terzo portiere della squadra di Amsterdam, ha sostituito il secondo portiere Kenneth Vermeer, che proprio in quel periodo si era rotto il tendine d’Achille. E grazie alle sue doti “atletiche”… ehm diciamo tecniche,  ha permesso all’Ajax di portare a casa un’importante vittoria per 2 a 1. Certo, è entrato sul 2-0 per la sua squadra a soli 10 minuti dalla fine. Ha subito un gol da fuori area dopo pochi minuti dal suo ingresso in campo. L’Excelsior ha infine colpito pure una traversa nei minuti di recupero… Ma Jeroen il suo dovere l’ha fatto fino in fondo! Ha rinviato la palla il più lontano possibile tra gli “Ohhhhhhh, Pizzaaaaa” dei tifosi. Poi è arrivato il fischio dell’arbitro, la salutare doccia, e quindi diritto al primo pub a rifocillarsi di birra! Jeroen, we are your Fans!