Ignazio Marino, la vivisezione e i miserabili della politica

05/05/2013 - di

Visto il gran numero di bestie che popola la politica italiana, non stupisce che oggi Ignazio Marino si trovi invischiato in una polemica con gli animalisti artatamente guidata dai suoi concorrenti e attuata da attention whores di secondo piano che sono in grado di far parlare di sé solo sfruttando gatti e cani.

Usare l’argomento del passato da scienziato dell’attuale candidato sindaco di Roma per accusarlo di essere un “fan” della vivisezione – e addirittura per paventare chissà quali rischi nei confronti di gatti di Torre Argentina, come ha fatto un miserabile di prima categoria ultimamente – non è soltanto insultante nei confronti dell’intelligenza degli elettori (il Comune non ha alcuna competenza in merito, spiace anche doverlo precisare).

ignazio marino vivisezione

Ma è soprattutto lo specchio di una classucola politica che di fronte alla scienza è capace di rispondere soltanto con gli argomenti “di pancia”: la campagna elettorale a Roma la fanno le bestie, vero. E anche di fronte alle proteste dei ricercatori per un clima inutilmente razzista nei confronti di chi fa il proprio lavoro e rischia anche di salvare qualche vita, nessuno è capace di fare un passo indietro ed evitare queste ignobili scenette.

Purtroppo così non accadde poco tempo fa, purtroppo tocca ancora sorbirci simili argomenti oggi. E’ la politica (italiana), monnezza.

14 Commenti

  1. julian scrive:

    Monezza,appunto…guardate cosa sono capaci im5s ,fanno girare un twt di Rodota’falso e,quindi squallido e becero che si fa fotografare con una bestiolina in braccio! Ma non erano loro che avevano scoperto il prof.?come se prima nn esistesse…e , volgarmente mettono in rete un sosia(schifoso)!!!

  2. Ginetta scrive:

    Ah! Se solo al posto di Marino ci fosse stato un medico destrorso!
    Allora avremmo difeso i poveri e dolci animaletti, in nome della civiltà e della modernità…

    • filippo scrive:

      Egregia Signora, vuol forse insinuare che la redazione di questo giornale internettiano penda a sinistra? Ma noooooo, E forse io voglio insinuare che censurino interventi non graditi? noooooooooooooo…..

      • Emanuele scrive:

        Filippo, ma con chi ce l’hai? Ti rode perché non potete continuare ad affondare Roma, magari in inedita veste grillina?!?

        • filippo scrive:

          Se non riesci a comprendere quel che leggi, evita di scrivere commenti insulsi. (p.s. non risiedo a roma, tanto meno vi voto).

  3. il moralizzatore scrive:

    E’ giusto mettere paletti e difficoltà sul cammino di certa gente che pensa di dover avere la strada spianata per diritto divino.
    Che si sudi la candiadtura, soffra e risponda nel merito delle accuse.

    • pan per focaccia scrive:

      Che ti venga un tumore e negli ultimi rantoli dell’agonìa ti possano tornare a mente e su per il culo paletti sudore e difficoltà altrui; le medicine per dilungare la tua miserabile presenza nel mondo non meritano il sacrificio delle pucciose creature, poco ma sicuro.
      Creperesti prima bonificando l’umanità da un irrilevante fasullo da tastiera.
      Ah, nessun vittimismo; è giusto tu raccolga quanto seminato.

  4. le bestioline alimaliste hanno paura di finire vivisezionate! scrive:

    .

  5. Stefania scrive:

    Quindi fatemi capire siete davvero certi che una persona come Marino – tralasciamo il fatto che prima abbia proposto autubus ai turisti a 5 euro per poi ovviamente tirarsi indietro (un po’ una specie di “banderuolo”?) che di fronte ad una protesta pacifica come quella dell’altro giorno preferisce rintanarsi in un palazzo? Non so però non mi pare esattemente un esempio di coraggio e .. per governare Roma c’è bisogno di polso e idee ferme!

    • Taiga scrive:

      Protesta pacifica? Con lui che chiede di parlare e gli animalisti che lo minacciano di morte dicendo che non gli importa niente del dialogo? Hmmm, abbiamo un concetto diverso di pacifico!

    • K scrive:

      Basta contare il numero di minacce e invocazioni di morte rivolte ai cosiddetti “vivisettori” su qualunque forum/blog animalista per rendersi conto di quale grande afflato pacifista animi l’universo “antispecista”.

  6. Antispe scrive:

    In prospettiva del rinnovo del Consiglio Comunale di Roma, due Onlus che si definiscono “animaliste”, Federfida ed Animalisti Italiani hanno “scelto come proprio candidato” (1) DAVID GRAMICCIOLI, aspirante alla carica di consigliere comunale con la Lista civica “Cittadini X Roma”, che appoggia il sindaco Alemanno.

    Il vice Presidente di questa Lista è il dottor Federico Coccia, già delegato di Alemanno “per la tutela degli animali”.

    Il dottor Coccia è anche Presidente della Fondazione Bioparco, ovvero dello zoo di Roma – accusato di aver provocato la morte di “CENTINAIA DI ANIMALI” (2) dai medesimi Animalisti Italiani, che generalmente lo contestano guidati dal loro “presidente Walter Caporale vestito da morte in mezzo a due donne a lutto per la morte dell’elefantessa Nelly e dello scimpanzé Pippo” (3)

    Federico Coccia non ha mancato di difendere appassionatamente (4) il ‘rifugio’ Parrelli (5), poco dopo apparso per l’ennesima volta nella cronaca locale, a causa delle registrazioni disponibili qui: http://roma.corriere.it/roma/notizie/cronaca/13_febbraio_11/canile-prenestina-animali-uccisi-2113937817639.shtml

    Federfida ha quindi preso ad organizzare presidi di “protesta” contro il Parrelli; la Presidente di questa Onlus, Loredana Pronio (collaboratrice parlamentare dell’Unione di Centro), ne ha denunciato i gestori (6).

    Contro il “rifugio” Parrelli caro al dr. Coccia, Animalisti Italiani avevano in precedenza pubblicato sul web un comunicato (che ritengono non si possa citare “se non previo consenso” e pena “azioni legali contro i responsabili”) che terminava con questo auspicio:

    “E’ necessario che il Comune di Roma si adoperi affinchè la cittadinanza non abbia mai più la possibilità di lasciare animali al rifugio Parrelli”. (7)

    (1) https://www.facebook.com/notes/loredana-pronio-federfida-onlus/ecco-il-candidato-al-consiglio-comunale-portato-dalla-feder-fida-onlus/540687305975229

    (2) http://www.animalisti.it/ultime-notizie/manifestazione-al-bioparco-zoo-di-roma.html

    (3) http://www.romacapitalenews.com/bioparco-protesta-shock-animalisti-basta-con-gli-zoo-lager-foto/

    (4) http://www.youtube.com/watch?v=xTpbv31spb0

    (5) http://web.archive.org/web/20070703014950/http://www26.brinkster.com/killparrelli/

    (6) http://www.federfida.org/index.php/attivita/rassegna-stampa/493-parrelli-dopo-denuncia-feder-f-i-d-a-si-chiede-intervento-del-sindaco

    (7) http://www.animalisti.it/roma-rm/comunicato-stampa-l-associazione-animalisti-italiani-onlus-ha-visitato-il-canile-parrelli-a-roma.html

  7. Antispe scrive:

    Al grido antispecista ‘Marino, Marino sei tu il babbuino’ (8), Federfida ed Animalisti Italiani hanno recentemente contestato il candidato sindaco del centrosinistra Ignazio Marino, in quanto “non si è minimamente pentito di aver torturato per la ricerca dei babbuini” (9)

    Tra i promotori della ricandidatura di Alemanno – e delle liste civiche a lui connesse e *scelte* da Federfida-Animalisti Italiani – e’ nota la Fondazione Nuova Italia (10)

    Il presidente della Commissione Ambiente di questa fondazione – presieduta da Alemanno stesso – è GIOVANNI MONASTRA (11)

    Il curriculum del dottor Monastra si può leggere qui: http://www.comune.roma.it/PCR/resources/cms/documents/Monastra_Giovanni.pdf

    Secondo la LAV, tra le esperienze professionali più rilevanti di Monastra “compare più volte la dicitura su «modelli animali in vitro e in vivo» (cioè cavie), riferita ora alla ricerca nel campo della sclerosi multipla, ora ai mastociti e all’ istamina. Il mondo animalista non ne vuole sapere” (12)

    Secondo il Partito Animalista Europeo, il dottor Monastra sarebbe paragonabile al nazista Mengele (13)

    Prima dell’attuale tornata elettorale, secondo la Vice Presidente della Federfida (Stefania Pierleoni), il dottor Monastra “altri non è che un VIVISETTORE!” (14), mentre secondo la Presidente di questa Onlus, la possibilità che Alemanno lo proponesse come responsabile del benessere animale era “IRRISPETTOSA nei confronti di chi da sempre si batte veramente per il benessere degli animali”. (15)

    Lo stipendio del dottor Monastra è disponibile qui: http://www.comune.roma.it/PCR/resources/cms/documents/Monastra_Giovanni.pdf

    Gli stipendi dei Presidenti delle associazioni “animaliste” non risultano per ora disponibili.

    (8) http://www.romatoday.it/politica/elezioni/comunali-roma-2013/proteste-vivisezione-animalisti-ignazio-marino.html

    (9) http://www.animalisti.it/comunicati-stampa/vivisezione-lettera-aperta-al-candidato-sindaco-di-roma-ignazio-marino.html

    (10) http://popoff.globalist.it/Detail_News_Display?ID=75361&typeb=0&Dalla-Finocchiaro-ad-Alemanno-ecco-le-fondazioni-politiche

    (11) http://www.fondazionenuovaitalia.org/organigramma

    (12) http://www.animalieanimali.it/ln_articolo.asp?serie=223&novita=52134

    (13) http://www.partitoanimalistaeuropeo.com/blog_pae/index.php/2012/02/no-vivisettore-responsabile-del-benessere-animali-diffidato-sindaco-di-roma-alemanno/

    (14) http://www.federfida.org/index.php/attivita/lettere-alle-istituzioni/361-imminente-nomina-di-giovanni-monastra-a-dir-uff-benessere-animale-di-roma-lettera-di-protesta

    (15) https://www.facebook.com/notes/loredana-pronio/questa-e-una-grave-mancanza-di-rispetto/316254255085203

  8. erika scrive:

    Il problema di Marino non è solo la sua concezione di vivisezione, ma la distorta e massonica applicazione dei suoi demenziali criteri in medicina. Prego lobotomizzarlo al più presto

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>

Ultime Notizie