|

“Ragazzine, fate sesso con i ribelli siriani”

Csn News riporta la notizia di una fatwa pensata per spingere le giovani donne ad accettare i “matrimoni temporanei” con i ribelli siriani: che cosa significa?

MATRIMONIO TEMPORANEO – Il “matrimonio temporaneo” o “muta’a” è un accordo che rende sposata una coppia al fine di consumare il rapporto sessuale e può durare anche solo un’ora. Csn News spiega dell’esistenza di una fatwa che autorizza e invita le ragazzine a recarsi in Siria per “aiutare” i ribelli jihadisti attraverso un “servizio sessuale” e la notizia sta portando un carico notevole di polemiche in Tunisia. In che cosa consiste il “matrimonio temporaneo“? Le ragazzine di 14 anni sono già ritenute idee per la “sexual jihad” ovvero per la prestazione sessuale da fornire al ribello jihadista ed è partita la chiamate alle giovani tunisine. Il giornale Al-Hayat questa settimana ha riferito di un video che si sta diffondendo in Tunisia in cui una ragazza minore di 18 anni spiega di essere appena tornata dalla Siria dopo “essere stata convinta dai compagni salafiti a recarsi nel paese per sostenere i mujaheddin”.

 

guarda le immagini:

LEGGI ANCHE: La ragazzina costretta a sposare un novantenne

 

LA CHIAMATA AL ‘SOSTEGNO’ –  Il ministro tunisino Noureddine al-Khadimi ripudia la fatwa e sottolinea che i tunisini non sono tenuti ad obbligarla. Al-Arifi, sceicco e studioso musulmano, è ritenuto l’autore della chiamata ma lui rinnega di averla mai effettuata e di non aver mai diffuso una fatwa del genere. Al-Hayat, a prescindere dall’origine della fatwa, ha spiegato che al momento sono risultate coinvolte almeno 13 tunisine e risulta anche la documentazione di un tunisino che ha divorziato dalla moglie per consentirle “il matrimonio temporaneo” affinché potesse “impegnarsi sessualmente con i mujaheddin”. Nonostante il respingimento delle accuse al momento, Al-Arifi non è estraneo a fatwe controverse come quella in cui invita le figlie a non indossare abiti succinti e a non sedersi da sole in compagnia del padre per non invitarlo a cedere alla lussuria. Inoltre, lo scorso dicembre un servizio stampa iraniano ha riferito che Al-Arifi ha “emesso una fatwa dicendo che i ribelli siriani possono temporaneamente sposare ragazze siriane di 14 anni e alle ragazzine ha promesso il paradiso se accettano” scrive Csn News.

TESTIMONIANZE – Balkis Mechri-Allagui capo della Lega tunisina per i Diritti Umani ha spiegato che non importa se il numero delle giovani tunisine coinvolte è basso perché “quello che conta è che queste ragazze vengono attirate verso la jihad in Siria e noi dobbiamo prendere posizione contro questo problema”. Il matrimonio temporaneo risulta essere una copertura per favorire la prostituzione: “Mutu’a è una forma di ‘matrimonio temporaneo’ accettato solo all’interno delle comunità sciite che consente alle coppie di stabilire in modo religioso la frequenza del sesso per un periodo limitato di tempo” ha riferito il giornalista libanese Hanin Ghaddar nel 2009, in un’intervista a Foreign Policy. Holger Awakens ha pubblicato un video in cui Al-Arifi commenta i rapporti sessuali con le minorenni spiegando che non è strano avere un rapporto sessuale con una minorenne e “non serve un’età minima richiesta” dipende “dalla maturità della persona” e dal fatto che “questa possa sentirsi più o meno pronta” e per avvalorare la sua tesi ha riportato l’esperienza del Profeta Maometto e della moglie Aisha sposata a sette anni con cui ha consumato a quattordici, anzi a nove si corregge poco dopo, sorridendo.

 

guarda il video:

 

(Photo Credit/YouTube)